Mercoledì, 02 Maggio 2012 16:12

Nordic Film Fest 3-6 maggio a ingresso libero. Il programma

Scritto da

ROMA - Roma ospita da giovedi 3 maggio a domenica 6 maggio, la prima edizione del Nordic Film Fest, che nasce con l’intento di promuovere la cinematografia e la cultura dei Paesi Nordici (Danimarca, Finlandia, Norvegia e Svezia) in Italia, a cura delle quattro ambasciate nordiche presenti in Italia.



Nel cinema dei Paesi Nordici  negli ultimi anni si è assistito all’emergere di una generazione di nuovi autori che hanno conquistato uno spazio significativo nel panorama della cinematografia mondiale, grazie ad una notevole varietà artistica che merita di essere conosciuta e approfondita dal pubblico italiano, obiettivo che è alla base del progetto del Nordic Film Fest. Le ambasciate, con l’iniziativa promossa dai ministeri dei rispettivi paesi, vogliono sottolineare il valore di promuovere il cinema nordico come un importante risorsa di “commercio creativo”.

La rassegna, che si svolgerà presso la Casa del Cinema di Roma, realizzata dalle Ambasciate di Danimarca, Finlandia, Norvegia e Svezia in collaborazione con i Film Institute dei rispettivi paesi, l’Istituto Svedese, VisitSweden, VisitNorway e con il sostegno e patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico del Comune di Roma, presenterà nuovi film in anteprima o inediti in Italia, documentari e corti. Oltre alle proiezioni, tutte in originale con sottotitoli in italiano e a ingresso libero, il programma prevede presentazioni e incontri con ospiti (registi, attori ecc).


Ospiti
 
Tra gli ospiti presenti a Roma segnaliamo in particolare la presenza di registe donne: quello del ruolo della donna è un tema che sarà molto presente nel Nordic Film Fest 2012.
 
Pernilla August, pluripremiata attrice e regista svedese (Fanny e Alexander di Ingmar Bergman, Con le migliori intenzioni di Bille August, Star Wars - L'attacco dei cloni, di George Lucas), che ha debuttato alla regia con il film Beyond, vincitore della Settimana della Critica a Venezia nel 2010. Pernilla August introdurrà in sala il film di apertura Miss Kicki di Håkon Liu giovedì 3 maggio, inoltre nei giorni successivi parteciperà agli incontri con il pubblico che introdurranno le proiezioni dei suoi film il suo debutto alla regia Beyond, protagonista Noomi Rapace e Manslaughter di Per Fly, sabato 5 maggio.
La regista finlandese Zaida Bergroth sarà a Roma venerdì il 4 maggio per presentare il suo The Good Son, vincitore del  Hugo Award al Chicago Film Festival 2011.
Il film di chiusura nella Sala Deluxe, domenica 6 maggio alle 21, è il film drammatico svedese molto coinvolgente Simon and the Oaks, basato sul romanzo bestseller di Marianne Frediksson, quest’anno nominato a 13 Oscar svedesi, verrà introdotto in sala dalla regista Lisa Ohlin.
Ospite a Roma sarà anche Nils Gaup, regista norvegese che presenterà in sala, sabato 5 maggio, il suo film The Kautokeino Rebellion, che ha come protagonista Mikael Persbrandt, attore svedese consacrato nell’ultima edizione del Festival del Cinema di Venezia.

Omaggio a Erland Josephson
 
Sabato 5 maggio alle 21.30 Nordic Film Fest omaggerà Erland Josephson, attore svedese leggendario, recentemente scomparso, simbolo del cinema di Ingmar Bergman, interprete di capolavori come Scene da un matrimonio e Fanny e Alexander. Protagonista di tanti film e serie televisive in Italia (Al di là del bene e del male di Liliana Cavani, Dimenticare Venezia di Franco Brusati, Io ho paura, di Damiano Damiani, sempre di Damiani, Il sole buio, Cattiva e La casa del tappeto giallo di Carlo Lizzani, Il generale di Luigi Magni, Un caso di coscienza di Emidio Greco, La coda del diavolo di Giorgio Treves, Il giorno prima di Giuliano Montaldo, L’ultima mazurka di Gianfranco Bettetini, C’è Kim Novak al telefono di Enrico Roseo, Il giocatore invisibile di Sergio Cenni, Il Papa buono-Giovanni Ventitresimo di Ricky Tognazzi e Il giudice istruttore di Gianluigi Calderone con Vittorio Gassman) e ha vissuto per lunghi periodi a Bologna. Aldo Garzia, giornalista, autore e esperto di Ingmar Bergman racconta i suoi incontri personali con Jospehson nell’introduzione della proiezione di Scene da un matrimonio con Erland Josephson e Liv Ullmann (doppiato in italiano, Bim distribuzione).
 

I film - gli attori e i registi
 
Il protagonista di Simon and the Oaks è Bill Skarsgård, uno dei tre figli del famoso attore svedese Stellan Skarsgård. Come il padre, Bill ha già avuto una brillante carriera a Hollywood, Nordic Film Fest proietta un altro film con Bill nel ruolo da protagonista Simple Simon, regia di Anders Öhman – dove  interpreta un ragazzo con la sindrome di Asperger (sabato 5 maggio alle ore 15).
 
One-way to Antibes di Richard Hobert, ha come protagonista il famoso cantante e autore svedese Sven-Bertil Taube, visto recentemente come Henrik Vanger nella triologia di Millenium.
 
Musica
 
Come anteprima della rassegna, nel pomeriggio di giovedi 3 maggio, la Sala Deluxe della Casa del Cinema, verrà invasa dalle note di una fisarmonica finlandese, suonata straordinariamente con una tecnica del tutto originale nel documentario Soundbreaker da Kimmo Koskela, gladiatore della fisarmonica, che  percorre un viaggio musicale strepitoso e quasi violento. Anche Sound of Noise, (domenica 6 maggio alle 19) premiato al Film Festival di Cannes nel 2010, con regia di Ola Simonsson e Johannes Stjärne offre un odissea musicale molto particolare dove qualsiasi oggetto – anche in una sala operatoria – può diventare uno strumento per un batterista. Gli stessi registi hanno anche firmato il corto Music for One Apartment and Six drummers che viene proiettato nel blocco corti svedesi giovedì, venerdì e domenica.
 
 
 
Corti
 
Sei corti svedesi e tre norvegesi verranno proiettati in blocchi nella Sala Kodak giovedì 3, venerdì 4 e domenica 6 alle ore 15.30. Una delle ragazze protagoniste di Fucking Åmål – il coraggio di amare di Lukas Moodysson, uscito in Italia con grande successo nel 1998, è Alexandra Dahlström, ormai affermata attrice e regista che vive tra Roma e Stoccolma. Al Nordic Film Fest verrà proiettato il suo corto,che segna il suo debutto alla regia, Because the night.
Il divertente Las Palmas di Johannes Nyholm ha vinto premi nei festival di tutto il mondo, il  protagonista e’ il suo bambino Helmi, che nel periodo della produzione aveva un anno – balla, fuma e beve cocktails in quello che sembra un bar a Las Palmas.
 

I Film
 
Quattro film danesi: Family Business del 1993, regia del Premio Oscar Susanne Bier in uscita prossimamente su DVD in Italia con Teodora. Submarino di Thomas Vinterberg –  a maggio con un nuovo film in concorso a Cannes 2012 – e Valhalla Rising di Nicholas Winding Refn con Mads Mikkelsen nel ruolo da protagonista. Refn, regista di film cult come Pusher e Fear X, ha con il suo ultimo film Driver letteralmente conquistato Hollywood. Uno dei film della trilogia di Per Fly Manslaughter (su dvd in Italia con il titolo Gli innocenti) con l’ospite Pernilla August come protagonista.
 
Gli altri film norvegesi che saranno proiettati sono Upperdog regia di Sara Johnsen e The man Who loved Yngve (2008), regia Stian Kristiansen; infine gli altri film finlandesi: Hella W di Juha Wuolijoki; Princess di Arto Halonen; Lapland odyssey regia di Dome Karukoski
Saranno inoltre presenti il Direttore dell'Istituto del Cinema Norvegse, Jan-Erik Holst (NFI), il Direttore del Film Festival Internazionale di Haugesund, Norvegia, Gunnar Johan Løvvik, il Direttore del dipartimento cinema all'Istituto Svedese, Lars Hedenstedt.


Complessivamente Nordic Film Fest presenterà 19 film e 8 corti:
 
Danimarca 4 film
Finlandia 4 film e 1 documentario
Norvegia 3 film e 3 corti
Svezia 7 film e 5 corti
 
Tutte le proiezioni sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208