Giovedì, 15 Ottobre 2015 21:42

Teatro de’ Servi. Questa volta te lo dico che ti amo. Recensione

Scritto da

ROMA  - Al Teatro de’ Servi è in scena una divertente commedia dal titolo “Questa volta te lo dico che ti amo” , scritta e diretta da  Luca Franco. Stesso autore e stessa compagnia della commedia “Prendo in prestito mia moglie”, che già abbiamo avuto modo di apprezzare la scorsa stagione.

Stiamo parlando di una commedia che viene definita “dei sentimenti”: non a caso, si trattano temi come amore, amicizia, nostalgia per gli anni del liceo, ma anche sensazioni indicibili, come il rimpianto per un tempo andato, che purtroppo non può più tornare.  E si raccontano anche i sogni, le antiche speranze tipiche della gioventù, le emozioni sospese, i ricordi e le voglie di riscatto, vecchie paure non ancora metabolizzate e delusioni da smaltire, il tutto, sempre condito da un pizzico di sana e frizzante goliardia. 

Sul palco, ci sono dei ragazzi normali, in fondo degli ex bambini, che si ritrovano per far rivivere i tempi della scuola, gli scherzi, e tutte quelle dinamiche interpersonali, di amicizia e di affetti, che si sviluppano all’interno di una qualsiasi classe scolastica. Insomma, un inno ideale “ai favolosi Anni Novanta” .  La storia è semplice: dopo dieci anni di mancata frequentazione, Dario invita alcuni compagni di scuola a passare da lui il capodanno: tra di loro anche Monica, conosciuta addirittura in tenera età, e della quale è sempre stato segretamente innamorato. Ma lei, purtroppo,  lo ha sempre considerato “un amico”! Dopo affannosi preparativi, Dario (Corrado Gattinara) comincia a ricevere gli amici: accolto da uno scherzo “pistola alla mano” ecco giungere Federico (Marco Russo), vivace, ma un po’ fifone, vittima sacrificale di una moglie ricca, brutta e... gelosa; quindi si materializza Camillo (Daniele Trombetti) , il “ciccione” molto forzuto,  e il minuscolo Manuel (Daniele Locci), sua vittima predestinata in quanto a scherzi e lazzi, finchè.... Un ventata di sensualità la porta invece Eleonora (Monica Falconi), la “buzzichetta” della classe cui nessuno badava, ma che con anni di palestra e dieta è diventata una “gnocchetta” niente male! Ed infine, lei... la donna dei sogni di Dario, Monica (Roberta Scardola), nel frattempo diventata attrice di TV e di cinema, forse ormai inarrivabile per lui... 

Non stiamo a raccontare come va a finire. Possiamo solo dire che lo spettacolo è assai carino e divertente, e che tutti i personaggi sono molto ben caratterizzati e ben equilibrati  fra di loro. Molto efficace e divertente anche il balletto rievocativo del saggio di fine anno scolastico

La regia, inoltre, ha voluto dare un tocco di romanticismo in più, portando in scena all’inizio e alla fine due bambini, che dialogano e giocano “a campana”. Non solo, ma alla fine... diciamo pure che nevicherà: e la cosa ha un significato speciale e ben preciso... Ma per capirlo, bisogna andare al Teatro de’ Servi, a vedere “Questa volta te lo dico che ti amo” ! Tutto sommato, ne vale veramente la pena: divertimento assicurato a pure qualche riflessione, che non guasta mai! 

Fino all’1 novembre 2015 

Teatro de' Servi  –  

Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone) – 

Info: 06.6795130 www.teatroservi.it 

Video promo dello spettacolo: http://www.teatroservi.it/prosa/stagione-

Salvatore Sciré

Giornalista e autore teatrale

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]