Martedì, 26 Luglio 2016 14:40

FFF. Simone Isola : “Il David di Donatello non ha ricordato Caligari e Mastandrea”

Scritto da

FIUGGI (nostro inviato) Simone Isola, membro della giuria ufficiale del concorso del nono Fiuggi Film Festival, è il produttore di “ Non essere Cattivo” opera di Claudio Caligari, regista scomparso nella primavera dello scorso anno; si potrebbe dire rivalutato proprio grazie al coraggioso impegno di chi lo capito. Il Fiuggi Film Festival ha voluto rendere omaggio a Claudio Caligari intitolandogli una sala del Teatro comunale, di quella Fiuggi che avrebbe potuto ispirare al Petrarca le “chiare, fresche e dolci acque”. 

Il festival ha aperto la sua nona edizione con la proiezione del film che Claudio Caligari non ha fatto in tempo a vedere e il suo produttore Simone Isola, tra i fondatori della Kimerafilm, si è intrattenuto con i ragazzi membri della giuria giovani, raccontando loro i retroscena e i segreti del suo mestiere. Una sala affollata, tante domande e curiosità. Isola ci ha tenuto a puntualizzare che un produttore non è un mecenate del cinema: “Se lo fossi sarei contento perché significherebbe avere molti soldi.”  Nel ricordare Caligari, il produttore ha affermato: “La nostra personale soddisfazione è stata unire una sana follia alla forza d’animo di Claudio e permettergli così di poter terminare le riprese.” Ma non è mancata una frecciata alla recente edizione del David Di Donatello: “Nonostante sedici nomination abbiamo ricevuto un solo premio, ma queste sono le regole e vanno accettate. Ciò che veramente mi è dispiaciuto è che non si stato ricordato Caligari e il lavoro di Valerio Mastandrea che ha dedicato un anno della sua vita al film del suo amico.” 

I giovani giurati hanno incontrato, nel secondo dei numerosi Meet & Greet della manifestazione, anche Vincenzo Scuccimarra, responsabile del settore cortometraggi per Universal Picture Italia e sceneggiatore del documentario “S is for Stanley” sul rapporto tra Stanley Kubrick e il suo autista. Incisive le opinioni di Scuccimarra sull’andamento del mercato dell’audiovisivo: “Corti e web-series stanno finalmente trovando locazione in Italia grazie all’apposito fondo MiBACT stanziato nel 1998. E’ molto cresciuto in merito anche l’interesse delle Film Commission”.

Sam Stoner

Scrittore

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Amanti sospesi nel tempo

Sei entrato nella stanza  uno sconosciuto  come io sconosciuta per te. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Damar

(A Stefano. Il ricordo è un piccolo granello che riempie lo spazio dell'assenza)

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

L’Italia e gli italiani nel cinema albanese

Il cinema albanese è stato il protagonista di questa primavera romana appena conclusa. Dopo aver conquistato la vittoria alla decima edizione del Francofilm – il Festival del cinema francofono organizzato...

Romano Milani - avatar Romano Milani

ITC Farma punta sui giovani: coltivare oggi i talenti di domani

La sinergia tra accademia e impresa è un passo necessario per la crescita del Paese

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]