Lunedì, 18 Settembre 2017 18:53

“La vegetariana”. Man Booker Prize per stomaci forti. Recensione

Scritto da

“La vegetariana”,  romanzo che è valso alla  scrittrice sudcoreana Han Khang il Man Booker International Prize 2016, racconta della giovane Yeong-hye andata moglie a un uomo che la scelse per la sua ordinarietà e che non si capacita quando lei gli annuncia, all’improvviso, la decisione di non mangiare più carne. Anzi, di non mangiare per niente, in una tortura autoinflitta che, con il passare del tempo, si manifesta quale variante del suicidio.

Yeong-hye è tanto più ferma nella sua presa di posizione, quanto più questa viene contrastata dall’ambiente che la circonda. La sua scelta è avvolta nel mistero: dice di aver fatto un sogno, ma quale sia e quali le sue motivazioni non lo svelerà mai. A un certo punto il romanzo lascia intuire che la donna si indentifica col mondo vegetale e vorrebbe diventare una pianta, tanto da essere irretita in un rapporto sessuale da un parente che le dipinge il corpo di fiori.  Ragioni non esaustive del suo rifiuto della vita trapelano da immagini di un’infanzia di vessazioni, dal rapporto con un padre violento …

Sebbene non esaudisca gli interrogativi che suscita, il breve romanzo di Han Khang riesce a tenere avvinti, grazie alla purezza della scrittura e all’ allotropia di capitoli in cui la protagonista è raccontata con gli occhi di personaggi diversi. Particolarità che rende lo stile associabile alla perfezione e alla rarità del diamante, del quale possiede però punte capaci di quel vivi-sezionamento che può impressionare. Per lettori con stomaci forti

Han Kang

La vegetariana

Adelphi edizioni

Traduzione di Milena Zemira Ciccimarra
 Temi: Letteratura coreana

Pag.  177

Cartaceo Euro 18 

Ebook 9,99

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208