Sabato, 20 Dicembre 2014 22:13

Voci Partigiane. Storie all’ombra della linea gotica

Scritto da

ROMA - Possono ancora le parole scavare dentro l’anima e far emergere gli strati più profondi della nostra coscienza? Possono ancora le frasi tracciate dalla mano sapiente dell’autore destare in noi sentimenti autentici di meraviglia e di autentico stupore? Leggendo il libro di Simona Teodori non possiamo far altro che rispondere affermativamente.

In “Voci Paritigiane – Storie all’ombra della linea Gotica”, edito da Edizioni della Sera nella sezione “Externa – I fuori Collana” troviamo tutta la passione di una scrittrice che, sebbene alla sua prima opera prima, già manifesta tutta la padronanza di stile e la capacità di coinvolgere il lettore in una serie di racconti sulle guerre partigiane lungo la linea gotica.

Nel dramma collettivo della guerra con i suoi lutti e la sua distruzione la Teodori introduce il dramma privato dei personaggi descritti con dovizia di particolari sempre restando attenta a non eccedere per lasciare il lettore libero di muoversi con l’immaginazione.

La narrazione è rapida, veloce  e incisiva e le frasi scorrono senza intoppi; ci sono giovani come Tirana, Figaro, Zeus che combattono tra i monti  con fare deciso e risoluto. C’è il poeta e il lupo, due personaggi completamente diversi, eppure uniti dalla comune causa che si battono per le stesse ragioni e assaporano lo stesso freddo, gli stessi sentieri, gli stessi rischi.

C’è Lisetta, staffetta partigiana a servizio della signora Giovanna, ci sono tutta una serie di personaggi che fanno da sfondo ad un mondo diviso dalla lacerante scelta di stare con il Regime o appoggiare la lotta partigiana.

Quattro storie unite da un filo comune, dallo stesso profilo narrativo coinvolgente e accattivante, dagli stessi quadri descrittivi che accompagnano il lettore tra i boschi per i sentieri ad evitare i nazi-fascisti.

Avventure di fantasia che sono calate nella realtà storica del momento dove si vive sul serio la guerra partigiana, il clima che si respirava in quell’epoca di grande contrapposizione e che la Teodori ha saputo rendere bene con mano ferma e decisa regalandoci un affresco nitido e preciso di quel periodo.

Un libro interessante che commuoverà per la sua dolcezza e per la sua particolare intensità che è necessario leggere e apprezzare.

A cura di Alessandro Spadoni

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Il mondo muore

Un freddo è sceso nel mio cuore l’ansia mi stringe la gola acuti spigoli feriscono l’anima.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]