Menu
Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

ROMA – “Uno nessuno centomila” è l’ultimo romanzo di Luigi...

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

ROMA - Il rispetto e la promozione dei diritti umani...

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

PARIGI - Urne aperte per 47 milioni di cittadini francesi,...

Corea del Nord: pronti ad attaccare Usa

Corea del Nord: pronti ad attaccare Usa

La marina americana si esercita con il Giappone

Parigi, uomo armato di coltello contro polizia alla Gare du Nord

Parigi, uomo armato di coltello contro polizia alla Gare du Nord

Nessun ferito, l'uomo è stato fermato senza opporre resitenza. In...

Jack Nicholson. Una vita di otto decadi

Jack Nicholson. Una vita di otto decadi

Jack Nicholson è venuto al mondo il 22 aprile 1937...

Il cuneo fiscale è sceso di 13,3 miliardi

Il cuneo fiscale è sceso di 13,3 miliardi

Negli ultimi 3 anni il cuneo fiscale è diminuito in...

Ambra Jovinelli. “Dal vivo sono molto meglio”: cinquanta sfumature della Minaccioni

Ambra Jovinelli. “Dal vivo sono molto meglio”: cinquanta sfumature della Minaccioni

ROMA - Paola Minaccioni è senza dubbio un’attrice talentuosa ed...

Grecia: premier Tsipras contro i creditori internazionali

Grecia: premier Tsipras contro i creditori internazionali

ATENE - I creditori internazionali della Grecia dovrebbero "mettere fine...

Iraq: Mosul, liberata 11enne yazida rapita dallo Stato islamico

Iraq: Mosul, liberata 11enne yazida rapita dallo Stato islamico

MOSUL  - Le forze irachene hanno liberato una bambina yazida...

Prev Next

“Gobseck”, l’avaro secondo Balzac

“Gobseck”, l’avaro secondo Balzac

“Gobseck”, ritratto affascinante di un usuraio, è un racconto di Balzac pubblicato nel 1830, universalmente considerato il suo primo capolavoro.

La storia inizia in un salotto parigino, dove madame de Grandlieu confida all’avvocato Derville la propria contrarietà a che la figlia sposi un certo Ernest, la cui madre ha dissipato l’intero patrimonio a causa di una relazione illegittima con un dandy. L’avvocato Derville, che ha conosciuto il giovane Ernest, per tranquillizzarla la informa di fatti, dei quali è stato testimone, che dimostrano a madame come il giovanotto sia tutt’altro che un cattivo partito. Tale circostanza non è che lo spunto per introdurre, in primissimo piano, Jean Esther van Gobseck, un usuraio, un avaro il cui senso della vita si realizza grazie al denaro fine a se stesso. 

Attraverso avventure coinvolgenti, relazioni tipiche del tempo, narrate dall’avvocato Derville – personaggio che gli amanti dello scrittore troveranno anche in “Splendori e miserie delle cortigiane” e nel “Colonnello Chabert” - Balzac raffigura il protagonista con una complessità e una finezza psicologica che fa di Gobseck l’incarnazione del potere dell’oro e del piacere della manipolazione umana attraverso di lui. Come tutti i modelli realistici, Gobseck è una personalità con molte sfumature, mai definitivamente bianca o nera, imprevedibile, in grado persino di momenti di generosità, quando scorge nelle sue vittime un barlume di nobiltà d’animo. Il finale, che non racconto, propone la visione balzachiana dell’avaro: un uomo teso a un accumulo inesistente, incapace di godersi la ricchezza della vita.

Honoré De Balzac

Gobseck

Passigli Editore 2016

Pagine 109

Euro 8.50

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208