Venerdì, 20 Gennaio 2017 14:14

Libri. L'Incantesimo delle civette: un romanzo (autobiografico?) di formazione

Scritto da

Partinico racconta Amedeo La Mattina è un paesone siciliano dove "non succede mai nulla, ma proprio nulla": nell'estate del 1967 viene sconvolto da un avvenimento assolutamente al di fuori di qualsiasi schema: arriva Damiano Damiani con tutta la troupe, macchine attrezzi, operatori, truccatori, attori, per girare Il giorno della civetta.

Ma, arrivano soprattutto Franco Nero e una splendida e già famosissima Claudia Cardinale, di cui Luca - adolescente protagonista del libro, in una detta e non detta autobiografia - si innamora perdutamente.

Perchè Amedeo La Mattina a Partinico c'era davvero: non era adolescente ma bimbo, non aveva 14 ma 7 anni, abbastanza per rimanere incantato davanti alla bellezza di Claudia Cardinale e per fargli oggi definire la sua opera un " romanzo di formazione".

A Partinico, ricorda, "non c'erano alberghi e tutti furono ospitati nella casa del mio migliore amico: noi bambini ci aggiravamo curiosi in quelle stanze piene di cavi, attrezzature, abiti, stupiti soprattutto dalle persone che lavoravano perchè gli hippies, con i capelli lunghi e i tatuaggi, così diversi dagli uomini del mio paese che anche a 30 anni indossavano giacche scure e cravatte striminzite".

E poi c'era lei, Claudia Cardinale, che di mattina usciva dalla camera da letto scalza, con l'aria assonnata per dirigersi in un'altra stanza trasformata in sala trucco: e io ogni mattina mi facevo trovare lì, davanti alla sua porta, e la guardavo e guardavo e guardavo.

Sono tanti i ricordi personali dell'autore che continuamente si intrecciano con la fantasia del romanzo, ricco di colpi di scena; sullo sfondo la mafia, quella raccontata Leonardo Sciascia, quella rappresentata da Damiano Damiani nei suoi film denuncia e quella vissuta, immaginata e di sfuggita anche incontrata dall'autore. 

Amedeo La Mattinaè nato a Palermo e vive a Roma. Laureato in Giurisprudenza, ha studiato giornalismo alla Luiss. È stato inviato dell'agenzia Ansa e dal 2000 lavora come giornalista politico presso la redazione romana della Stampa. Ha pubblicato presso Einaudi Mai sono stata tranquilla, sulla vita di Angelica Balabanoff. L'incantesimo delle civette è il suo primo romanzo.

L'incantesimo delle civette ,
gennaio 2016, pp. 176 
ISBN: 9788866327066
edizioni e/o

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Roma. “La grande monnezza”, decalogo di un degrado da Oscar

Paolo  Sorrentino non ce ne voglia, ma il titolo del suo fortunato film non poteva non diventare il punto di partenza di una serie di calembour che giocano sulla rima...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Roma, “la grande secchezza”

I primi ad accorgersi del problema sono i turisti, che non trovano più le celebri fontane di Roma dove sguazzare per rinfrescarsi dopo il tour de force fra Colosseo, Foro...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208