LESSICO FAMIGLIARE
Domenica, 01 Dicembre 2013 11:30

L’anello debole della catena

Francesco è mio figlio. È bello, ha un viso delicato con lineamenti regolari, ha le labbra e la bocca del padre ma gli occhi li ha presi da me. Sono grandi, color nocciola, sembrano quasi di velluto, sono mobilissimi con un’ espressione sempre un po’ malinconica. Lo guardo e mi sembra il bambino più bello del mondo, così dolce, intelligente, riflessivo nelle sue cose.

Published in Lessico famigliare
Domenica, 01 Dicembre 2013 11:28

Bugie

Ero arrivata in anticipo, avevo le mani sudate, mi sedetti sulla panchina e inizia a guardarmi attorno. Fabio ancora non era arrivato. Ora avevo un po’ di tempo per calmarmi, dovevo respirare profondamente così quando sarebbe arrivato mi avrebbe trovata calma.

Published in Lessico famigliare

LECCE - Non le piace molto a Catherine Spaak stare sotto i riflettori, almeno quando si tratta di fare del bene. E' un gesto nobile e delicato che si dovrebbe fare in punta di piedi, con una certa discrezione, senza doppi fini come, invece, spesso accade. E di cose importanti l'ex conduttrice di Harem ne ha fatte e ne continua a fare per i più bisognosi, ma in sordina, senza destare troppo nell'occhio.

Published in Società

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Opinioni

La Grecia e la sua ammissione tardiva al QE. Due soluzioni possibili

Cominciamo con una precisazione estremamente importante. Il recente annuncio di Mario Draghi riguarda la fine del Quantitative easing da parte della BCE entro la fine di quest’anno. La BCE quindi...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Non solo coaching: Quando guardi ad una situazione a cosa osservi?

Tutti ci siamo trovati in una situazione in cui tutto sembra prendere una direzione chiara a noi stessi, o ad avere una spiegazione per noi logica e ben delineata. In...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077