Martedì, 18 Agosto 2015 17:08

Fabrizio Corona, docente a uno stage di comunicazione? Il web si rivolta e lancia un appello

Scritto da

ROMA - Fabrizio Corona docente di Comunicazione a Milano, in uno stage? 

E’ quanto ha riportato qualche giorno fa Dagospia. Una notizia che non è passata inosservata, tanto che i professionisti del settore hanno lanciato un appello contro il fotografo dei vip. “Il famoso pregiudicato e "fotografo delle star" Fabrizio Corona insegnerà un corso di comunicazione digitale”, recita il titolo. E poi: Nessuno si può improvvisare esperto di comunicazione digitale dall'oggi al domani, tantomeno un personaggio come Fabrizio Corona. Un pregiudicato, uno che si vanta di essersi comprato la patente con i soldi vinti al Casinò di Cannes, accusato di detenzione e spendita di banconote false e detenzione e ricettazione di una pistola, associazione a delinquere finalizzata all'estorsione, evasione fiscale e chi più ne ha più ne metta! Solo il fatto che abbia organizzato un corso senza aver alcun tipo di qualifica per farlo altro non è che uno schiaffo imperdonabile a tutti i rispettabili professionisti di questo settore che lavorano onestamente. Firma per dire NO a questo scandaloso corso!”

Insomma ancora una volta Corona, che sta scontando la sua pena presso la comunità Exodus, scatena l’ira e fa parlare di sè. Ma forse anche questa è una strategia per non finire nel dimenticatoio. L'APPELLO

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077