Lunedì, 08 Agosto 2016 20:07

Il Cavaliere dell’Ordine della Giarrettiera e Demi Moore

Scritto da

LONDRA - Il Nobilissimo Ordine della Giarrettiera risale al medioevo ed è il più antico ed elevato ordine cavalleresco del Regno Unito, istituito dal re d’Inghilterra Edoardo III in onore della propria amante, la contessa di Salisbury, alla quale durante un ballo era caduta una giarrettiera.

A differenza di altre onorificenze, capo dell'Ordine è solo il re. L'ammissione è molto esclusiva, riservata a non più di ventiquattro membri, la cui scelta è di competenza unica del sovrano. Lo stemma dell'Ordine è una giarrettiera che sormonta il motto Honni soit qui mal y pense  ("Sia vituperato chi ne pensa male") e che è realmente indossata dai membri dell'Ordine durante le occasioni formali. 

Il 23 aprile del 2006 Andrea d’Inghilterra Duca di York, fratello del più famoso Carlo, è stato insignito quale Cavaliere dell’Ordine della Giarrettiera. Si trattava di un inequivocabile segno premonitore?  Destino é che, nella primavera del 2016, dieci anni più tardi, le cronache del globo riferiscono che il Duca di York - imbattutosi in Demetria Gene Guynes, di lontane ascendenze cherokee, meglio nota come Demi Moore - sarebbe stato risucchiato nel vortice di una scuffia solenne per la protagonista di “Proposta indecente”. 

Notizia che avrebbe stravolto la Regina d’Inghilterra, la quale, dopo lo scandalo tra il primogenito Carlo e Camilla Parker Bowles, avrà immaginato i figli mettere la testa a posto. Purtroppo per lei, così non è stato. Lo sconcerto della regina madre nasce dal fatto che Elisabetta II sa  che a 18 anni Demi Moore ha sposato il musicista Freddy Moore, da cui ha divorziato nel 1985, mantenendone il cognome a scopi lavorativi. Sa del suo matrimonio dal 1987 al 2000 con l'attore Bruce Willis.  Sa che nel settembre del 2005 è convolata a nozze con Ashton Kutcher, un toy-boy dal quale ha divorziato nel 2013.   Sa pure della  relazione con l'attore Emilio Estevez e, i maligni aggiungono, anche dei problemi di alcol e di droghe della suddetta Demetria Gene Guynes in arte Demi Moore. 

I calunniosi pamphlet antimonarchici, pericolosi durante la rivoluzione francese, non esistono più. Il popolo non è bigotto, non è integralista. Agli scandali è avvezzo.  Se ama seguirli dal buco della serratura al più è per vedere quanto gli umani di sangue blu siano uguali a quelli di sangue rosso. Tuttavia la regina, gli scandali non li ama. Come andrà a finire?

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: il lato buono del conflitto nelle relazioni interpersonali

il conflitto è una componente naturale e può rivelarsi produttiva nell'ambito delle relazioni interpersonali o professionali, e per comprenderne il valore, in prima battuta, proviamo ad analizzare la questione da...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L’amaro frutto della Brexit

Nel mondo della finanza e delle grandi istituzioni bancarie cresce il turbinio di accuse incrociate contro chi sarebbe il primo responsabile di un’eventuale nuova crisi globale. Se fossero solo commenti...

Mario Lettieri  e Paolo Raimondi   - avatar Mario Lettieri e Paolo Raimondi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208