Venerdì, 21 Ottobre 2016 11:15

Russia: cantante d'origine italiana, tutta nuda in Piazza Rossa per Putin

Scritto da

MOSCA - Sotto la pelliccia, niente. La cantante neozelandese di origini italiane, Anna Azerli, ha fatto la sua dichiarazione d'amore al presidente russo Vladimir Putin, rimanendo in biancheria intima a due passi dalla Piazza Rossa, sotto le mura del Cremlino.

In un'intervista video al sito Life News, la stessa cantante si toglie la pelliccia sullo sfondo della cattedrale di San Basilio e chiede a Putin di sposarla cantandogli una canzone d'amore. La Azeri racconta di aver conosciuto il leader russo sette anni fa durante un suo concerto a Dresda e da allora ha iniziato a sognare di diventare la first lady del paese. Arrivata a Mosca da Parigi, la cantante "ha deciso di mettere in scena questa audace performance, per attirare l'attenzione del suo idolo e per protestare contro le sanzioni statunitensi ed europee", scrive Life News. "E' forte e potente - ha dichiarato la donna - E' cosi' intelligente e sportivo. Ha un sacco di qualita', possedute da pochissimi uomini. Nel 2009, ho incontrato il vostro presidente, ho cantato davanti a lui in un concerto, dopo il quale mi ha invitata in Russia, ma allora non sono venuta. Ora sono libera e sogno di essere sua moglie". "Prendetevi cura del vostro presidente", e' poi l'appello della Azeri ai russi. L'iniziativa della Azeri non e' passata inosservata e sempre secondo quanto riporta Life News, il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ha commentato con ironia: "Fa freddo, ci si puo' raffreddare, questa non e' Sochi".  

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208