Mercoledì, 21 Settembre 2011 14:18

Il figlio di Castellitto pornodivo

Scritto da

TORINO - Pietro Castellito, figlio di Sergio e della scrittrice Carmen Mazzantini, ha svolto attività nel mondo del cinema come interprete, ma dopo il debutto sul set ne ''La  bellezza del somaro'' diretto dal padre Sergio Castellitto, si trova ora sul set come protagonista della commedia ''E' nata una star?'' diretto da Lucio Pellegrini.

 

Nella pellicola -  le cui riprese sono iniziate il 19 settembre  a  Torino, proseguiranno a Collegno (Villaggio Leumann) e in teatro di posa ai Lumiq Studios,  produttore la Pupkin Film -  il giovane Pietro Castellitto recita il ruolo di un attore porno, che nella storia e' figlio di Luciana Littizzetto e Rocco Papaleo. Il ragazzo gira un film porno finche' il video viene recapitato alla madre.

Tratto dal libro di Nick Hornby, il film sara' distribuito dalla Warner. Pietro porta un cognome che se da un lato può essere di aiuto, dall’altro è anche ingombrante per i temibili raffronti, ma il titolo promette bene. Chissà che con non nasca una nuova star nel firmamento cinematografico..

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

C’è sempre un Simenon in libreria

C’è sempre un Simenon in libreria

Vai dal tuo libraio e ti senti chiedere: “Hai visto il nuovo Simenon?”  e ti mette in mano La fattoria del coupe de vague, un Simenon d’annata che Adelphi pubblica...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

“Reimagine”, breve film sull’importanza vitale della ricerca scientifica

“Reimagine”, breve film sull’importanza vitale della ricerca scientifica

L’emergenza Covid ha reso ancor più evidente di quanto non fosse sempre stato l’importanza della ricerca farmaceutica. Novartis, impegnata a scoprire nuovi farmaci è tra le prime aziende al mondo...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]