Sabato, 07 Gennaio 2012 12:17

Il potere e la cuoca

Scritto da

LONDRA -  “La cosa che più mi ha stupito di Margareth Thatcher è che, quando era Primo Ministro, cucinasse ancora per il marito. Io ho un cuoco in casa dai tempi de “La scelta di Sophie”: lo ha dichiarato  l’attrice americana   Meryl_Streep  durante la lavorazione  di “Julie and Julia” , film nel quale  interpretava una grande comunicatrice televisiva di cucina, una sorta di   Antonella_Clerici. Però anche immaginare Margaret_Thatcher  alle prese con i fornelli, sapendo che è stata la Lady di Ferro che ha deciso di invadere le Falkland, fa il suo effetto.


Tuttavia, quella del cuoco, nell’ancien regime, era considerata un’occupazione maschile e di grande lustro.   Si narra che, negli anni ’70 del secolo XVIII Madame Du Barry (la favorita di Luigi XV) osò assumere a Versailles una cuoca.  Quando re Luigi XV, dopo una cena sontuosa e molto apprezzata, chiese di conoscere il cuoco e si trovò davanti una donna, rimase così sorpreso che le conferì la massima onorificenza Francese. Soddisfare il palato, che molti associano al nutrimento materno, è stato anche a lungo considerato un’occupazione di grande prestigio, fiducia e potere, tant’è che fu affidata agli uomini.

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

C’è sempre un Simenon in libreria

C’è sempre un Simenon in libreria

Vai dal tuo libraio e ti senti chiedere: “Hai visto il nuovo Simenon?”  e ti mette in mano La fattoria del coupe de vague, un Simenon d’annata che Adelphi pubblica...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

“Reimagine”, breve film sull’importanza vitale della ricerca scientifica

“Reimagine”, breve film sull’importanza vitale della ricerca scientifica

L’emergenza Covid ha reso ancor più evidente di quanto non fosse sempre stato l’importanza della ricerca farmaceutica. Novartis, impegnata a scoprire nuovi farmaci è tra le prime aziende al mondo...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]