Venerdì, 20 Ottobre 2017 17:32

Il cuore e l'anima

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Seduta come una regina

nella mia immaginazione

l'anima con eleganza

voleva interrogarmi.

Chiedeva se capivo

il limite di sicurezza

che divide la morte dalla vita.

Improvvisa mi colse

una bambinesca allegria

non posso sapere 

dove tutto finisce

e dove tutto inizia!

Anima mia quel che mi chiedi

mi lascia muta e interdetta

è un gioco misterioso l'esistenza.

Nascosta dalla notte impudente 

parli e fai domande mentre il letto

reclama le mie ossa.

Onorata della tua presenza

vorrei che ti facessi corpo

per ritrarti ma non saprei dove iniziare.

Sei qui cucita nel cuore

fatta di tante verità sovrapposte.

Anima mia sei l'arroganza del sole

e la timidezza della luna

completamente sconosciuta

ma sempre regina del mio cuore.

Mirella Narducci

Last modified on Venerdì, 20 Ottobre 2017 17:33

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

Opinioni

Il corpo parla e può anche tradirci

Dal fondo della piazza non era possibile vedere bene la faccia di Mussolini affacciato al balcone di piazza Venezia durante le adunate oceaniche organizzate dal regime. Ma nei cinegiornali dell’epoca...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Così il cinema italiano ha raccontato l’Italia

Più di un  secolo di storia nazionale  in dodici indimenticabili  film  d’autore  Negli ultimi cento anni, il rapporto degli italiani con la politica, salvo lodevoli eccezioni come la guerra partigiana...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077