LOS ANGELES - Johnny Depp era annoiato da Vanessa Paradis. La scintilla dopo 14 anni insieme si è spenta e questa volta definitivamente.

Published in Gossip

FIRENZE - Ieri sono morti 5 lavoratori, di cui 4 operai: uno alla Coop di Scandicci (FI) schiacciato da un muletto, uno a Chivasso travolto da una betoniera, uno ad Asti le cui cause di morte sono ancora da chiarire, e un operaio di 21 anni a Bolzano. Inoltre è morto un agricoltore di 45 nel potentino, schiacciato da un trattore.

Published in Società

ROMA - La Banca d'Italia lancia un allarme sull'occupazione. E' necessario ''rimuovere gli ostacoli che hanno finora impedito all'economia italiana di inserirsi nella ripresa dell'economia mondiale''. I livelli di crescita del prodotto in Italia sono troppo modesti a pari all'1% sia nel 2011 che nel nel 2012, un livello che non consente la ripresa dell'occupazione, soprattutto di quella giovanile. Nel settore privato si potrebbe espandere solo dello 0,5% sia nell'anno in corso che nel 2012. Le nostre esportazioni inoltre, potrebbero crescere solo del 6% nel 2011 e del 5,3% nel 2012 scontando perdite di competitivita' di prezzo delle imprese italiane. E' quanto evidenzia la Banca d'Italia nel Bollettino Economico diffuso oggi.

''Nel 2011 e 2012 la ripresa sarebbe trainata ancora dalle esportazioni ma risentirebbe della debolezza della domanda interna'', e delle misure di contenimento dei conti pubblici, si legge nel Bollettino Economico. Praticamente lo stesso livello di crescita del 2010. L'occupazione ha continuato a ridursi nel terzo trimestre 2010 anche se lievemente.

Questo quadro inoltre, ''è circondato da forti elementi di incertezza: da un lato i rinnovati timori sulla sostenibilità dei debiti sovrani in alcuni paesi dell'area - si legge nel Bollettino Economico - dall'altro la crescita della domanda mondiale potrebbe rivelarsi più vigorosa pur rivista al rialzo del 7%''. Per la Banca d'Italia ''è essenziale che vengano rimossi gli ostacoli strutturali che hanno finora impedito all'economia italiana di inserirsi pienamente nella ripresa dell'economia mondiale''. La riduzione degli occupati è piu' marcata tra i giovani, le imprese d'altro canto privilegiano forme di contratto più flessibili rispetto ad impieghi permanenti a tempo pieno. In questo quadro, la Banca d'Italia rileva che il pil viaggia ad un ritmo di crescita inferiore a quello dell'area euro, dove si attesta all'1,5%, che potrebbe consentire una robusta ripresa dell'occupazione anche nella nostra economia. Inoltre, l'inflazione si attesta al 2,1% nel 2011 e al 2% nel 2012, mentre i consumi crescono nell'anno in corso solo dello 0,8%.

Published in Lavoro

Cerca nel sito

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Nft, blockchain, criptovalute stanno davvero cambiando il mondo dell’arte come…

Nft, blockchain, criptovalute stanno davvero cambiando il mondo dell’arte come lo conosciamo?

Siamo di fronte a una bolla speculativa destinata a scoppiare? Oppure, come sostiene Beeple, la cui opera digitale è stata venduta per 70 milioni di dollari da Christie’s a New...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Primo Piano – Pianeta Donna. Omaggio ad Alida Valli nel centenario della nasc…

Primo Piano – Pianeta Donna.  Omaggio ad Alida Valli nel centenario della nascita

Cento anni fa, il 31 maggio 1921, a Pola, la bella città dell’Istria allora italiana, nasceva Alida Valli, la prima vera diva italiana del cinema fin dagli anni Trenta. Sarebbe...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]