Roberta Arcangeli

Roberta Arcangeli

Il 27 febbraio verrà ricordato dal popolo della rete per #TheDress il caso di una foto e relativo post che ha battuto il record mondiale di visualizzazioni e condivisioni.

Facciamo un passo indietro e vediamo cosa è successo.

 

 

 

Caitlin McNeill, ventunenne scozzese, pubblica su Tumblr la foto di un vestito, chiedendo delucidazioni sul suo colore, dopo un furibondo scambio di opinioni con amici e conoscenti. Il post ha subito suscitato un grande dibattito, perché effettivamente alcuni vedono il vestito blu e nero, altri invece bianco e oro.

Il post si è trasformato in un articolo sul sito BuzzFeed e, nel giro di cinque ore ha raggiunto l’incredibile cifra di 22.250.779 visualizzazioni, 16 milioni di condivisioni in 5 ore, 670.000 utenti sul sito di contemporaneamente (oggi siamo a 35,756,604 visualizzazioni e sembrano destinate a salire).

Il resto lo hanno fatto testate giornalistiche, blogger, e pubblico che su tutti i social media si sono scambiati post e commenti.

Potremmo interrogarci a lungo, su come sia possibile che una simile immagine sia stata in grado di scatenare così velocemente la rete. Ma è più interessante vedere come l’occasione sia sta sfruttata per azioni di social media marketing da molti brand e non solo.

Possiamo cominciare da Barilla, che per ovvie ragioni sceglie il colore blu.

Frank Underwood, in un momento di pausa, si interroga sul colore della Casa Bianca, aspettando la nostra opinione.

 Da Real Time lanciano l’hashtag #MaComeTiVesti perché, in effetti il vestito in questione è piuttosto brutto.

 

Ma i vincitori sono PornHub e Durex, quest’ultimo eletto vincitore dagli utenti di Twitter, perché gli italiani si distinguono sempre.

      

Tanti sono stati coloro che si sono davvero impegnati per far sapere che, alla fine, il vestito è blu e nero.

ROMA - Banksy entra a Gaza, realizza 4 opere murarie, un video e li diffonde subito in rete attraverso i suoi canali Social Media. Chi è Banksy? Per chi ancora non lo conoscesse, Banksy è uno dei più quotati artisti di Street Art, conosciuto per le sue opere murarie, che diffonde sulla rete con strategie mirate e per il fatto che, a oggi, nessuno conosce la sua identità. 

ROMA - Poche ore fa è nato il secondogenito di Robbie Williams e la notizia è stata annunciata e condivisa in tempo reale su Twitter. Perfettamente in linea con il carattere estroso del famoso cantante e artista, la nascita si è trasformata in un live-show, con foto e video di tutti i momenti del parto escluse, per fortuna, le immagini del piccolo appena nato.

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Storia: Cinquant’anni fa l’offensiva del Tet

Nel gennaio del 1968 con l’attacco comunista al sud gli Usa capirono che la guerra in Vietnam non poteva essere vinta. “Il Vietnam è ancora dentro di noi. Ha creato dei...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077