×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/vhosts/dazebaonews.it/httpdocs/images/00MAT

×

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/00MAT

Sabato, 04 Ottobre 2014 14:25

Roma. Nel quartiere Esquilino In ricordo dei migranti morti a Lampedusa. LE FOTO

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

 

ROMA - Si è tenuta venerdi 3 Ottobre, nel quartiere multietnico di Roma, Esquilino , la preghiera interreligiosa in ricordo dei migranti che lo scorso anno persero la vita nella tragedia di Lampedusa, dove morirono in una sola notte pù di 300 persone tra cui molte donne e bambini.

La rabbia e il dolore per quanto accaduto e per quanto ancora accade nel cimitero del mediterraneo sono ancora visibili oggi, nei volti di coloro che quella traversata l'hanno superata.  
Al presidi hanno preso parte diverse centinaia di persone provenienti dalla diverse etnie africane con la partecipazione di associazioni e strutture italiane che si impegnano quotidianamente al fianco del popolo migrante. Canti di dolore e candele hanno fatto da sfondo al singolare evento.

Foto di Giuseppe Matese
{gallery}00MAT{/gallery}.

 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077