×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/vhosts/dazebaonews.it/httpdocs/images/nisman

×

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/nisman

Martedì, 20 Gennaio 2015 14:41

Argentina. La morte di Nisman scatena la piazza. LE FOTO

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

In migliaia manifestano al grido: "siamo tutti Nisman"

BUENOS AIRES (corrispondente) - La notizia della morte del procuratore Alberto Nisman in Argentina ha scatenato la rabbia della gente che si è riversata nelle strade principali marciando tra le grandi arterie di Buenos Aires per tutta la notte. Al grido di siamo tutti Nisman i manifestanti hanno voluto dissentire dalle voci che vogliono far credere al suicidio di Nisman. Le accuse sono tutte rivolte al presidente Cristina Fernandez Kirchner, accusata proprio dal procuratore per aver coperto il coinvolgimento dell'Iran nell'attentato a un centro ebraico nel 1994.

Le manifestazioni, convocate attraverso i social media, hanno visto migliaia di persone radunarsi a Plaza de Mayo e in altre zone di Buenos Aires, oltre a molte molte citta' come Mendoza, Salta, Cordoba e Santa Fe.
Con lo slogan "Yo soy Nisman" che fa il verso al "Je suis Charlie" di solidarieta' alle vittime della strage di Parigi, i manifestanti hanno urlato e battuto coperchi e pentole (i tradizionali "cacerolazos") per chiedere che sia fatta piena luce sulla morte di Nisman. Molto gettonato anche l'hashtag 19E (19 gennaio), dalla data del decesso del magistrato.
La Kirchner si trova sotto assedio dopo la morte sospetta di Nisman, anche se le indagini preliminari hanno riferito che la porta della stanza in cui e' stato trovato il magistrato era chiusa dall'interno ad avvalorare l'ipotesi di un suicidio.

VIDEO DI ALDO FEROCE

FOTO DI ALDO FEROCE

{gallery}nisman{/gallery}

Last modified on Martedì, 20 Gennaio 2015 14:41

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Opinioni

Divorzio e separazione: ecco cosa cambia

La recente sentenza della prima sezione civile della Cassazione (n. 11505/17) conferma le decisioni dei due gradi di giudizio precedente ed esclude il diritto della ex-coniuge all’attribuzione dell’assegno divorzile in...

Andrea R. Catizone - avatar Andrea R. Catizone

Giovanni Falcone: un esempio per i nostri giovani

Giovanni Falcone non solo va ricordato, ma bisogna impegnarsi affinché non sia dimenticato. Sembra la reiterazione dello stesso concetto ma così non è.

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208