L'eterno ritorno dell'esistenza

Sabato, 11 Gennaio 2014 14:58

Scambio e convenienza ( seconda parte)

Scritto da

 

Una ragazza, una mattina in treno, lo aveva completamento rapito; era lei, quella che aveva sempre sognato per i suoi viaggi. La conobbe con una scusa, e da quel momento i due iniziarono a frequentarsi. Orazio però non sapeva ancora che questa ragazza, Lara, aveva già qualcuno con cui condividere i suoi sogni. Cominciarono ad uscire, a conoscersi lo stesso. A Lara piacevano le stesse cose che interessavano lui; era piena di tatuaggi e ad Orazio questo piaceva, anche perché erano tutti belli.

Domenica, 05 Gennaio 2014 11:41

Scambio e convenienza (prima parte)

Scritto da

Mi ricordo che Orazio odiava le discoteche, però amava fare festa, andare ai concerti punk e conoscere sempre nuove cose, soprattutto quelle che il sistema voleva tener nascoste. Nei suoi anni precedenti a quelli universitari, Orazio aveva già conosciuto il mondo dello “sballo” fatto di droghe e di alcool, ed ora era cresciuto e non lo interessava più di tanto perché tramite le sue varie esperienze aveva capito tante cose.

Domenica, 29 Dicembre 2013 11:02

Speranza e conoscenza (seconda parte)

Scritto da

Quanti pensieri gli attraversavano la testa, quanto scorreva veloce il tempo e nel contempo quanto sembrava lungo ogni attimo. A volte aveva paura, o meglio direi angoscia. L’angoscia infatti non è paura per qualcosa di definito, di determinato, ma anzi è paura per qualcosa che non si può definire. Orazio pensava alla morte, Orazio aveva paura della morte e questo pensiero, in certe notti a volte malinconiche, lo tormentava mettendolo alle strette con se stesso e con le sue risposte.

Sabato, 21 Dicembre 2013 07:40

Speranza e conoscenza (prima parte)

Scritto da

Il tempo sembrava non passare mai, ogni ora che passava, ad Orazio sembravano giornate intere. Il tempo così mal vissuto era il segno dell’inesorabile voglia di fuggire. Ma come? Dove? … Intanto mancavano due giorni al nuovo anno e tutti i conoscenti di Campanin avevano come al solito trovato cosa fare, tutti eccetto lui.

Venerdì, 13 Dicembre 2013 19:20

Vita da giovani (Parte seconda)

Scritto da

Terminato il ricco pranzo nel giro di dieci minuti, Orazio prova a chiamare il suo unico amico, che poi è suo cugino Pietro, detto Pedro, 30 anni, laureato all’ accademia di Belle Arti di Venezia e ora disoccupato da due anni, che poi sono quelli che hanno seguito la laurea. “Ehi! Allora?- disse Orazio- tutto a posto? Che fai?”. “Si dai, solito.. ehh…Ho appena finito di mangiare - rispose Pietro - e tu?” “Io? Io niente.. che facciamo? Andiamo a fare un giro? “Si può fare dai, ma dove?” rispose Pietro sempre con il suo solito tono da cane bastonato. “Che ne so, tu vieni e poi ci penseremo!” replicò Orazio come al solito infastidito da questo atteggiamento di costante precarietà esistenziale del cugino. 

Venerdì, 06 Dicembre 2013 18:20

Vita da giovani (parte prima)

Scritto da

“Orazio è pronto!” Disse la madre. Orazio nel frattempo era in camera sua, avvolto nei suoi pensieri, in cerca di una soluzione per far passare ancora una volta quel pomeriggio che sembrava non finire mai. “Orazio!! A tavolaa!!” Ripeté ancora una volta la madre, alzando ancora di più il tono della voce.

Venerdì, 06 Dicembre 2013 18:13

Romanzo. L’eterno ritorno dell’esistenza

Scritto da

Breve introduzione 

L’eterno ritorno dell’esistenza è un romanzo a puntate, scritto in un periodo caratterizzato dalla totale sfiducia per qualsiasi istituzione e dalla voglia di sfuggire da un'esistenza che sembra obbligare l’individuo, e in questo caso il nostro personaggio, al continuo ripetersi di fallimenti e frustrazioni, dovute alla società in cui viviamo.

Pagina 3 di 3

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

L’amaro frutto della Brexit

Nel mondo della finanza e delle grandi istituzioni bancarie cresce il turbinio di accuse incrociate contro chi sarebbe il primo responsabile di un’eventuale nuova crisi globale. Se fossero solo commenti...

Mario Lettieri  e Paolo Raimondi   - avatar Mario Lettieri e Paolo Raimondi

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208