Piccioni e farfalle fanno la rivoluzione

 

Un uomo dal viso di bambino eternamente imbronciato. Qualche pelo, lungo, sulle gote, la carnagione scura, la frangia che copre tutta la fronte. E' grasso, molto grasso, e indossa un completo Michelin, pantaloni, maglia e giubbotto. Ha nella mano destra un panino con la mortadella e nella sinistra la pompa della benzina che contrasta con la luce di un anello di notevoli dimensioni, portato con orgoglio all'anulare. Il suo distributore ha il marchio Shell, da cui deriva il soprannome.

Giovedì, 17 Luglio 2014 11:16

Capitolo 8. Verso Bastoggi, oltre muri ciechi

Scritto da

Riposto il megafono nella sacca di Noè, guardo l'orologio:

- Oh cazzo, mia moglie!

Proprio mentre la sto pensando, sento suonare il mio telefono,“una mattina mi son svegliato...”

Abbiamo un megafono, uno sgabello, un tavolino del pub, una penna e un blocco di schede ritirate in Municipio dal buon Noè. Siamo di fronte alle Poste di Via Federico Borromeo. Qui vicino ci sono una Biblioteca, una scuola, un piccolo teatro, la Asl, un mercato della frutta. Sulle pareti la scritta “Walter vive!”. La strada è fiancheggiata da alberi in fiore e sul lato opposto all'ufficio postale c'è una schiera di case popolari colorate di giallo canarino.

“Una mattina mi son svegliato...”. Cazzo, è la mia solita sveglia che mi dà il buongiorno. Apro gli occhi e da qualche spiffero filtra la luce. Sono le sette, dovrei essere in viaggio per Lugano, incontrare il mio datore di lavoro e rassicurarlo presentandogli tutti i contratti stipulati a Roma. Invece mi sono svegliato in un pulmino. Ho dormito vestito. Mi stropiccio gli occhi e poi scorgo una macchinetta del caffè. Non me l'aspettavo, è proprio quello che ci vuole.

Martedì, 24 Giugno 2014 08:23

Capitolo 5. Primavalle è il nostro villaggio

Scritto da

Proseguiamo il pellegrinaggio per quel di Torrevecchia, Siamo a metà della strada. C'è una serranda che non è del tutto abbassata, all'interno del locale si vede ancora luce.

Martedì, 17 Giugno 2014 15:48

Capitolo 4. Il Flaneur di Torrevecchia

Scritto da

Saluto Amadou e lo seguo. Camminando a passo svelto, ci addentriamo in vicoli e vicoletti, alcuni dei quali non illuminati. Arriviamo di fronte a un muro alto due metri, percorre una stradina che sembra riservata solo ai pedoni. 

Martedì, 10 Giugno 2014 08:15

Capitolo 3. Midnight in Millesimo

Scritto da

 

La comunicazione si chiude sulle ali dell'emozione collettiva. Un'altra birra, poi il sorriso lascia il posto alla più concreta insicurezza sul da farsi.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208