Martedì, 14 Luglio 2015 10:46

Inflazione. Ora è necessario un rilancio dell'occupazione

Scritto da

ROMA - L'Istat conferma i dati incoraggianti sul fronte dell'inflazione, che a giugno si attesta allo 0,2%. Un timido segnale positivo, che arriva dopo mesi consecutivi di valori negativi.

Un segnale senza dubbio positivo, ma ancora insufficiente per poter parlare di ripresa.  È necessario infatti, ora, uno sforzo concreto affinché tale segnale sia accompagnato e supportato da un'adeguata politica economica di rilancio. L'andamento del potere di acquisto delle famiglie non accenna a diminuire e questo, in presenza di un tasso di inflazione in risalita, è senza dubbio un elemento di preoccupazione, anche perché, come dimostrano gli ultimi dati proprio dell'Istat, le famiglie sono state costrette a diminuire drasticamente i propri consumi persino nel campo alimentare. Dal 2008 ad oggi la capacità di spesa delle famiglie è diminuita del -13,4%.

I consumi, nel solo triennio 2012-2013-2014 sono diminuiti del -10,7%, per una cifra complessiva pari a circa 78 miliardi di Euro. Di fronte a queste cifre è evidente la necessità di imprimere una seria svolta alla domanda interna. Il primo passo in tal senso è il rilancio dell'occupazione, attraverso l'avvio di un Piano Straordinario per il Lavoro che preveda:  il rilancio degli investimenti per la ricerca e lo sviluppo (in primis per la banda larga), - lo stanziamento dei fondi per la modernizzazione e la messa in sicurezza degli edifici pubblici (a partire da scuole ed ospedali),  l'avvio di un serio piano per la valorizzazione dell'offerta turistica nel nostro Paese, in special modo in vista del periodo estivo. Dare nuova occupazione ai giovani e meno giovani significa anche dare nuovo ossigeno alla capacità di acquisto di genitori, nonni, zii, che attualmente si fanno carico del mantenimento di figli e nipoti disoccupati, per una spesa che il nostro O.N.F. - Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha calcolato pari a 400-500 Euro annui. Rimettere in moto il mercato del lavoro, quindi, significa dare respiro all'intera domanda interna, dando nuovo impulso ai consumi e, quindi, alla ripresa.

Rosario Trefiletti

Presidente di Federconsumatori

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei de…

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei del Mediterraneo. Foto

In molte persone, la parola Eolie evoca istintivamente immagini di mare azzurro e spiagge incontaminate. Pochi, tra le migliaia di turisti che arrivano ogni anno, conoscono il museo di Lipari...

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

Studi scientifici dimostrano l’importanza delle arti per il benessere psico-fisico  

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]