Lunedì, 15 Maggio 2017 10:40

ImpresaLavoro: dimezzare tempi processi porterebbe a raddoppio investimenti

Scritto da

ROMA - Quanto costano i ritardi della giustizia in Italia? Quanto incide l'inefficienza giudiziaria sull'economia reale del Bel Paese?

Una ricerca del Centro Studi ImpresaLavoro ha tentato di quantificare l'impatto negativo della lunghezza dei processi e dell'arretrato di cause pendenti su variabili chiave come l'attrattivita' degli investimenti esteri, la nascita e lo sviluppo delle imprese italiane, la disoccupazione e i volumi del credito bancario. Un rapido confronto tra Paesi e' possibile, ad esempio, grazie alla base dati armonizzata Cepej-Stat, messa a disposizione dalla Commissione per l'efficienza della giustizia del Consiglio d'Europa. Gli ultimi dati, riferiti al 2014, permettono di inquadrare il problema nella sua gravita'. Prendendo in considerazione le sole cause civili e di diritto commerciale, all'ultima rilevazione rimanevano in attesa di giudizio, in Italia, oltre 2 milioni e 758 mila processi: un record assoluto per tutti i Paesi dell'Europa allargata, in grado di mettere in secondo piano il milione e mezzo di cause pendenti in Francia e le 750 mila scarse della Germania. Il dato assoluto e' riferito ai soli processi di primo grado, ed e' fortunatamente in calo rispetto agli anni precedenti. Sta di fatto che a fine anno rimangono pendenti, in termini relativi, 45 processi ogni mille abitanti in Italia contro i 24 della Francia, i 18 della Spagna e i soli 9 della Germania. Il peso dell'arretrato si riflette anche nella minore capacita' del nostro Paese di far diminuire l'indicatore della durata media dei processi: per noi fluttua attorno all'anno e mezzo a prescindere dal periodo di rilevazione. In termini comparati, i 532 giorni medi necessari per le sentenze di primo grado sono sostanzialmente il doppio rispetto alla media europea e hanno pochi eguali se si pensa che con la sola eccezione di alcuni Paesi dell'Est e di Malta tutti gli ordinamenti se la cavano con durate ampiamente inferiori all'anno.

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

Coaching Cafè

Il coaching per le aziende

Il Coaching per le organizzazioni è uno strumento che favorisce lo sviluppo e accelera i processi di cambiamento rivolti al miglioramento delle attività aziendali.

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Spread. Sorpasso Italia – Grecia entro l’estate?

Lo spread, la differenza di rendimento tra i titoli di stato italiani e quelli attualmente di riferimento, quelli tedeschi, ha comodamente preso possesso del centro palcoscenico, luogo dove resterà nei...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Dopo un 2016 deludente, il 2017 restituisce un quadro incoraggiante per l’indust…

La ripresa si è finalmente fatta strada e l’Italia – terzo produttore europeo – cresce ad un buon ritmo (+2,6% stimato per la chiusura dell’anno).  Il miglioramento emerge su più...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077