Lunedì, 22 Gennaio 2018 13:21

Innovazione: in Italia 5mila imprese. Milano e Roma ai primi posti

Scritto da

Le imprese della ricerca e sviluppo in Italia sono circa cinquemila ed occupano 29 mila addetti. Tra i territori, prima per concentrazione di imprese è Milano con 584 e 5.112 addetti, seguita da Roma, con 555 imprese e 4.235 addetti, Torino con 219 imprese e 2.400 addetti e Napoli con 219 imprese e 700 addetti.

Vengono poi, Bologna, Firenze, Bari, Padova, Trento e Brescia che superano tutte le 100 imprese. Sono quasi mille in Lombardia le imprese specializzate nel settore della ricerca e sviluppo tra biotecnologie, scienze naturali, ingegneria, scienze sociali e umanistiche. Hanno oltre 7 mila addetti e pesano il 20% delle imprese italiane (4.987) e il 25% degli addetti nazionali del settore (29 mila). Milano concentra 584 imprese, il 12% italiano e oltre 5.100 addetti, il 18% nazionale. Vengono poi Brescia con 100 imprese, Monza e Brianza con 63 e Bergamo con 62. E il settore cresce, del 3% in Lombardia e del 4% a Milano in un anno e, rispettivamente, del 21% e 12% in cinque anni. Circa la metà delle imprese nel settore, sia in Italia che in Lombardia, sono attive nella ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell'ingegneria. Emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi in occasione del convegno di Innovhub SSI sul bando europeo SME Instrument che si tiene questa mattina nella sede della Camera di commercio a Milano e diretto alle imprese che innovano e puntano ai mercati esteri. 

I progetti per nuovi servizi o prodotti da immettere sul mercato internazionale possono essere infatti finanziati grazie allo SME Instrument. Secondo i dati dell'Agenzia esecutiva per le PMI (EASME) che ha analizzato i risultati ottenuti con questo strumento dal 2014 al 2016, le imprese italiane sono tra le prime beneficiarie e rappresentano insieme a Spagna e Regno Unito il 47% del totale delle PMI finanziate. Nel corso del seminario verranno approfonditi i risultati raggiunti finora a beneficio delle imprese italiane e lombarde e analizzate le principali novità previste per lo SME Instrument, da quest'anno contenuto nel programma pilota European Innovation Council (EIC) per il triennio 2018-2020. Il convegno è organizzato da Innovhub SSI, azienda speciale della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, in qualità di Sportello APRE Lombardia e membro della rete europea Enterprise Europe Network, in collaborazione con APRE. Al convegno è prevista anche prevista la partecipazione di un valutatore SME Instrument e di una azienda vincitrice lombarda. A concludere la giornata un piccolo focus su altre forme di finanziamento nazionale e locale di interesse per le imprese del territorio. 

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077