Martedì, 24 Maggio 2016 11:18

Pensioni. Sindacati e governo al confronto sulla legge Fornero Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - E' cominciato da pochi minuti presso il ministero del Lavoro l'incontro tra governo e Cgil, Cisl e Uil sulla modifica della legge Fornero sulla previdenza e sulle politiche del lavoro.

"Mi auguro - ha detto il numero della Cisl Annamaria Furlan - che oggi si inizi un buon confronto". " Andiamo a discutere - ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso - della nostra piattaforma". "Speriamo di partire con il piede giusto ", ha detto il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo. Sarà "un confronto sostanziale ed effettivo" sui temi della previdenza ma anche sul lavoro. "Il governo intende esaminare le proposte in campo senza pregiudiziali". Lo ha affermato il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, aprendo l'incontro con i sindacati, secondo quanto riferiscono alcuni presenti. Quello di oggi è "il primo incontro di una serie", ha aggiunto il ministro.

Read 888 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Coaching Cafè

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077