Mercoledì, 06 Marzo 2013 10:59

Libri. "Dichiarazione" di Roberto Malini, poesie sulla Shoah e sui diritti umani

Scritto da

MILANO -  E' imminente l'uscita in libreria della raccolta di poesie "Dichiarazione" di Roberto Malini (Edizioni Il Foglio Letterario, Piombino; collana "Orizzonti" diretta da Patrizia Garofalo).

L'opera raccoglie dieci anni di poesia dell'autore e difensore dei diritti umani milanese. Sono poesie dedicate a due argomenti che secondo il poeta sono le colonne portanti della civiltà umana: la Shoah e i diritti umani. L'autore, che è anche uno studioso dell'Olocausto, ha incontrato e intervistato nel corso degli anni numerosi testimoni della Shoah, raccogliendo le loro memorie e vicende, che riaffiorano con grande valore civile ed educativo nei suoi versi. Una sezione del libro accoglie poesie, alternate a brevi prose poetiche, sui diritti umani. In quei versi si incontrano le vittime delle nuove persecuzioni: i rom, i profughi, i migranti senza documenti, gli omosessuali. "Analizzando gli argomenti delle poesie di Roberto Malini," scrive nella prefazione l'ex-europarlamentare e scrittrice olandese Els De Groen, "come per esempio la persecuzione dei rom, i diritti dei rifugiati e dei migranti, la discriminazione degli omosessuali, risulta chiaro come la  sua  opera sia un grido per la giustizia e il rispetto dei diritti umani universali o per quella libertà di parola da cui i poeti dipendono seriamente". L'UNICEF ha scritto l'introduzione a una sezione del libro: "La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani spiegata ai più giovani", che uscirà in tutte le librerie anche in forma di audiolibro per le edizioni Salani/Librivivi, recitata dalla voce di Francesco Facchinetti. Il prossimo 21 marzo, Giornata mondiale contro la discriminazione razziale, Roberto Malini e il libro "Dichiarazione" saranno inoltre ospiti della Settimana contro il Razzismo a Ravenna (dal 17 al 23 marzo 2013), dove l'autore terrà una performance di poesia e musica, con il sostegno del Consiglio d'Europa.

"La memoria delle persecuzioni perpetrate dai nazisti è fondamentale per comprendere che cosa siano i diritti umani, perché gli aguzzini di Hitler li violarono in toto, perseguitando gli ebrei, i rom, gli omosessuali, gli africani, gli stranieri, i testimoni di Geova, i portatori di disagio fisico o psichico, i dissidenti e i liberi pensatori. L’Olocausto ci mostra anche come le più atroci persecuzioni abbiano visto la partecipazione o quantomeno la complicità di tutte le componenti del potere costituito: la classe politica, le forze armate, la magistratura, la chiesa, il sistema economico e l’informazione. "Dichiarazione" è un’opera che raccoglie nella forma di testi poetici la mia più che trentennale ricerca nell’àmbito della memoria dell’Olocausto e la mia esperienza, altrettanto lunga, di difensore dei diritti umani". Dall'introduzione dell'autore.

Correlati

Cerca nel sito

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]