Lunedì, 07 Maggio 2012 00:02

Sardegna. Referendum anticasta. Raggiunto il quorum

Scritto da

CAGLIARI - È valido il referendum anticasta promosso in Sardegna: il quorum del 33,3% è stato centrato e superato. Alle 22 ha infatti votato il 35,5% degli aventi diritto. Domani lo spoglio, a partire dalle 7, con i dati anche sulla validità dei singoli quesiti, dieci in tutto, tra cui l'abolizione delle Province.

I primi quattro, insieme al quesito n.8, sono abrogativi e riguardano l'abolizione delle province regionali di Medio Campidano, Carbonia-Iglesias, Ogliastra e Olbia-Tempio e, l'ottavo, che riguarda l'indennità dei consiglieri regionali. Si chiede ai sardi se vogliono cancellare una legge che stabilisce che i compensi sono agganciati a quelli dei parlamentari 'in misura non superiore all'80%'. I secondi, consultivi, riguardano l'elezione diretta del presidente della Regione attraverso le primarie, la riscrittura dello statuto sardo, sull'indennità spettante ai membri del Consiglio regionale della Sardegna e il rimborso delle spese di segreteria, all'abolizione dei consigli di amministrazione degli Enti strumentali della Regione e alla riduzione del 50% dei consiglieri regionali, ovvero da 80 a 40.

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Cultura

Opinioni

Un’ora d’aria, anzi di Musica. Il lavoro dei grandi compositori entra in carcere…

Il Coro Gesualdo a Rebibbia: “l’uomo non nasce “stonato” va semplicemente “ri-accordato”, affrancato e confortato” Sono le ore dieci e trenta di un venerdì qualsiasi e alla Casa di Reclusione di...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077