Venerdì, 14 Giugno 2013 09:08

Campidoglio. Marino, Questa città ha la voglia e il desiderio di rinascere. LE FOTO

Scritto da

ROMA- «Questa città ha la voglia e il desiderio di rinascere»: così il neosindaco di Roma, Ignazio Marino, si è rivolto ai suoi sostenitori nel corso di un breve discorso da piazza del Campidoglio per la festa organizzata per la sua elezione.

Marino ha ripetuto l'intenzione di affidare la rinascita di Roma a una 'squadrà di esponenti scelti in base a «competenza, capacità e motivazione», facendo fuori «gli amici degli amici» e le «cosnulenze esterne», valorizzando dunque la «cultura del merito». Il neosindaco infatti ha sottolineato ancora una volta come i cinque anni che ha davanti saranno caratterizzati da «grandi progetti»; uno su tutti, l'ambizione di consegnare «all'universo» il più grande parco archeologico «del pianeta», confermando quindi la pedonalizzazione di parte di via dei Fori Imperiali. «Noi lo faremo», ha esclamato fra gli applausi di aclune centinaia di romani e di romane. 

 

Marino ha poi ribadito l'intenzione di dedicare un giorno alla settimana ad ascoltare i problemi dei cittadini, con particolare attenzione alle periferie, ed ha promesso che risponderà a tutte le mail che gli saranno inviate, specificando che vorrebbe, dai cittadini «un'idea» per ogni problema evidenziato.

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077