×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/vhosts/dazebaonews.it/httpdocs/images/IODECIDO

×

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/IODECIDO

Martedì, 04 Marzo 2014 14:56

Verso l'8 marzo. Occupata la sede a Roma dell'ordine dei medici

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - In tarda mattinata, un cospicuo gruppo di cittadine e cittadini, attivisti, studenti e studentesse, della rete cittadina Io Decido, ha occupato la sede dell'ordine dei medici, denunciando e rivendicando l'aborto libero, gratuito e garantito.

Dopo un tentativo, di avviare un dialogo e chiedere un incontro con un responsabile dell'ufficio, al quale è stato negato, mentre dai balconi veniva calato uno striscione e sotto il palazzo proseguiva il volantinaggi, le forze dell'ordine intervenute sul posto hanno cercato di identificare a più riprese i partecipanti, inseguendoli al loro andare via fino all'ingresso della metro Lepanto.

In concomitanza con l'azione di lancio del corteo Io decido, che si terrà sabato a roma, si è poi svolta una conferenza stampa.

 

Foto di Giuseppe Matese

{gallery}IODECIDO{/gallery}

Last modified on Martedì, 04 Marzo 2014 15:01

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077