Giovedì, 19 Febbraio 2015 18:11

Good Deeds Day 2015. Insieme per il bene comune – Roma 14/15 marzo 2015

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA – Oltre 3 milioni di ore donate, 900.000 partecipanti, oltre 10.000 progetti in 50 paesi. Sono questi i numeri di Good Deeds Day 2015, manifestazione internazionale di attivazione sociale, promossa nel mese di marzo di ogni anno che il 15 marzo arriverà anche in Italia.

Migliaia di persone in tutto il mondo scelgono di mettersi a disposizione e di agire insieme per gli altri e per il pianeta. Per il 2015 la “capitale” di questa iniziativa sarà Roma. Il weekend del 14 e 15 marzo saranno organizzate in collaborazione con CESV-SPES – Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio - numerose attività, che renderanno Good Deeds Day un momento memorabile anche in Italia. Cittadini, associazioni, imprese, tutti possono partecipare e dare il proprio contributo, è sufficiente registrarsi sul sito e dare la propria disponibilità.

Per registrarsi e partecipare: www.insiemeperilbenecomune.org

Facebook: Good Deeds Day Italia

Twitter: @GoodDeedsDayITA

Sabato 14 marzo saranno organizzate una serie di azioni nella zona di Roma e in alcuni comuni limitrofi, che ruoteranno intorno a quattro assi portanti inclusione, benessere, ambiente e civiltà, mentre domenica 15 marzo sulla Via dei Fori Imperiali si svolgerà una grande manifestazione con la presenza di associazioni, artisti di strada e tanta musica.

In collaborazione con: RomAltruista, Comunità di Sant’Egidio, Legambiente, AVIS Associazione Volontari Italiani Sangue Regionale Lazio, La Deputazione Ebraica di Assistenza e Servizio Sociale di Roma, AGESCI Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani Lazio, 11 Radio, A.I.S.A. Lazio Onlus Associazione Italiana per la Lotta alle Sindromi Atassiche, Ada Associazione per i Diritti degli Anziani Lazio, Anpas Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze Comitato Regionale Lazio, Anteas Associazione nazionale Tutte le Età Lazio, Arciragazzi Roma, Associazione Andrea Tudisco, Associazione Antimafie daSud, Associazione Casa dei Diritti Sociali Focus, Associazione Evangelica “Peniel”, Associazione Volontari Progetto Insieme Onlus, Auser Lazio, AVO Associazione Volontari Ospedalieri Ladispoli, Brigata Garbatella, Cemea del Mezzogiorno Onlus, Gruppi di Volontariato Vincenziano – AIC Italia, Gruppo Archeologico Romano, La Lampada dei Desideri, Labsus – Il laboratorio per la sussidiarietà, Misericordie, MoVI Movimento del Volontariato Italiano Federazione Regionale Lazio, Antea Onlus, UISP Unione Italiana Sport per Tutti Comitato Territoriale Roma.

Good Deeds Day è una manifestazione nata nel 2007 per iniziativa dell’imprenditrice e filantropa Shari Arison. Partendo dall’idea che ognuno può fare qualcosa di buono, sono stati sviluppati progetti di volontariato per l’assistenza degli anziani, la ripulitura di spiagge e parchi, la distribuzione di cibo e abiti, il supporto a bambini in situazioni disagiate e molto altro. Good Deeds Day 2015 sarà celebrato in 50 paesi, dove 900.000 persone doneranno oltre 3 milioni di ore di volontariato con il coinvolgimento di TV, radio e social media. Nel 2014 il NASDAQ ha voluto rendere omaggio all’iniziativa durante la cerimonia di chiusura, invitando la comunità finanziaria internazionale ad aumentare l’impegno sociale.

Spes è partner per l’Italia dell’iniziativa, organizzata a Roma e Provincia da Spes e Cesv Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio, la cui finalità è di promuovere, sviluppare e sostenere le organizzazioni di volontariato e di promuovere la diffusione e la crescita qualitativa delle attività di solidarietà e di cittadinanza attiva, in base a quanto previsto dalla Legge quadro sul volontariato L. 266/91.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077