Venerdì, 28 Ottobre 2016 13:54

Referendum. Stoccata del M5S alla Boschi

Scritto da

ROMA  - "Il ministro Boschi è in totale confusione e dimostra, ancora una volta, tutta la sua superficialità. E' sconcertante che un ministro, nei confronti della riforma che porta il suo nome, affermi che ''dopo potranno esserci aggiustamenti e si potrà vedere se funzionano bene''.

E' quanto affermano i deputati M5S della commissione Affari costituzionali. ''Stiamo parlando della legge fondamentale della Repubblica e non del regolamento del condominio della Boschi - proseguono - la nostra Costituzione funziona benissimo: certo, può essere migliorata, ma non devastata. Basterebbe solo che fosse applicata da persone oneste e non che fosse oggetto di sconcertanti sperimentazioni da parte di una banda di dilettanti allo sbaraglio. E' intollerabile e irresponsabile che si metta mano a 47 articoli della Carta e che poi si dica: vediamo come va. Non si gioca così con i principi democratici e con il futuro del Paese. Bisogna impedire questa minaccia alla democrazia votando no il 4 dicembre anche perché, se passasse la riforma, in combinato con l'attuale legge elettorale, sarebbe quasi impossibile rimetterci mano prima di decenni''. ''Infatti, sarebbe impossibile andare a chiedere a chi si è visto assegnare, dalle segreterie di partito, la casacca da senatore con i relativi privilegi dell'immunità e dei rimborsi, di tagliarseli - concludono - questo è un vero e proprio condono dei privilegi della casta politica, da qui all'infinito''. 

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208