Giovedì, 12 Gennaio 2017 09:46

Jobs Act:Speranza, legge sbagliata,il governo dia risposte

Scritto da

ROMA  - "Ci sono punti del Jobs Act che vanno cambiati.

La Consulta ha bocciato il quesito sull'articolo 18, ma non si puo' assistere impotenti alla crescita dei licenziamenti disciplinari". E' quanto afferma a Repubblica, Roberto Speranza, leader della sinistra dem, sul pronunciamento della Consulta. "Credo che ci sia spazio - spiega Speranza - perche' intervengano il Parlamento e il governo rispondendo alle questioni di merito poste su licenziamenti, voucher e appalti. Se invece questo non dovesse accadere e i testi di legge restassero quelli che ci sono oggi, io voterei convintamente Si' ai due referendum ammessi". Speranza insiste sulla necessita' di tutele: "Anche se non ci sara' il referendum, vogliamo fare finta di niente? Cosa si fa davanti alle statistiche? Non vogliamo fare un articolo 18? Facciamo un 17 e mezzo, per dirla con la battuta di Bersani". Quindi sull'ipotesi che le elezioni si allontanino, il leader della minoranza del Pd fa sapere: "La domanda non e' quanto dura il governo Gentiloni ma cosa fa. Per me se rimette al centro la questione sociale, puo' andare avanti". 

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Cultura

Opinioni

Un’ora d’aria, anzi di Musica. Il lavoro dei grandi compositori entra in carcere…

Il Coro Gesualdo a Rebibbia: “l’uomo non nasce “stonato” va semplicemente “ri-accordato”, affrancato e confortato” Sono le ore dieci e trenta di un venerdì qualsiasi e alla Casa di Reclusione di...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077