Lunedì, 10 Aprile 2017 12:18

M5s, Cassimatis: sono io candidata Genova, ripristinata legalità

Scritto da

GENOVA  - "Abbiamo vinto su tutti i fronti. Siamo veramente contenti di questo perché la legalità viene ripristinata".

Lo ha detto  Marika Cassimatis, vincitrice delle comunarie del M5s dello scorso 14 marzo per il candidato sindaco di Genova poi "scomunicata" da Beppe Grillo, commentando l'accoglimento del suo ricorso da parte del Tribunale civile del capoluogo ligure. "Non avevamo comunque dubbi - ha spiegato Cassimatis - perché chiaramente il 'fidatevi di me' di Beppe Grillo è un discorso da bar ma se si parla di cose serie, di regole e regolamenti, non vale. Adesso vediamo quali saranno gli step che porterà avanti lo staff e lo stesso Grillo ma al momento - ha sottolineato la docente - io sarei la candidata sindaco di Genova per il Movimento 5 Stelle". "La sentenza del giudice - ha aggiunto Cassimatis - dice chiaramente che il ripescaggio di Luca Pirondini è stato annullato ed è stato validato il responso delle comunarie del 14 marzo. Non so se ci saranno delle contromosse da parte di Grillo ma questo è quanto ha stabilito il giudice. Quindi siamo veramente contenti - ha concluso - non soltanto per noi ma anche per tutti gli attivisti che ci hanno sostenuto in questa battaglia e ci hanno chiesto di andare avanti e di non aver paura".

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077