ITALIA
Bruna Alasia

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

ROMA - Al Teatro Parioli fino al 15 aprile, va in scena “Il più brutto weekend della nostra vita” di Norm Foster, autore canadese di grande successo, che con questa commedia ci fa ridere tantissimo pur evidenziando i nostri lati peggiori.

ROMA – E’ in scena al teatro Quirino “Il piacere dell’onestà” di Luigi Pirandello diretto da Liliana Cavani. Una tragicommedia che, come molte opere del grande scrittore, indaga ciò che vive tra le pieghe dell’animo umano e che costituisce a volte, a nostra e ad altrui insaputa, un aspetto importante della personalità, che a sguardi superficiali non appare.

“L’amore secondo Isabelle”, il film di Claire Denis con una Juliette Binoche dall’ideale “phisique du role” e dall’interpretazione convincente, narra di una seducente donna matura - pittrice engagée, appena separata dal marito e madre di una bambina che non vive con lei - alla ricerca dell’amore vero, dopo la delusione del matrimonio. Isabelle è insoddisfatta delle pur numerose conquiste.

La casa editrice Harpo, che annovera anche la pubblicazione de “Le favole della libertà” di Antonio Gramsci, ha dato alle stampe “L’albero del riccio”, una raccolta di lettere-racconto del fondatore del partito comunista italiano ai familiari, in particolare ai figli Delio e Giuliano, durante gli anni della detenzione a Turi in Puglia.

ROMA - La pièce di Pierre Chesnot, sapientemente adattata da Mario Scaletta per il pubblico italiano, ha per protagonista un tipo psicologico che tutti conoscono, il cosiddetto latin lover, ovvero quello che per le donne è una “canaglia”, e il particolare rapporto che in questi casi s’instaura tra i due sessi.

Egregiamente diretto da Francesco Falaschi, “Quanto basta” racconta di Arturo (il bravo Vinicio Marchioni) un cuoco superlativo che, a causa dei suoi problemi con l’aggressività, non è riuscito a farsi strada ed è mandato ai servizi sociali.

ROMA – E’ stata presentata all’ambasciata di Francia l’ottava edizione di Rendez vous, il festival del nuovo cinema francese che per quindici giorni - a partire dal 4 fino al 10 aprile a Roma; poi a Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Palermo - percorrerà l’Italia. Trenta i titoli; quattro focus dedicati a figure di primo piano come Valeria Bruni Tedeschi, Arnaud Desplechin, Bruno Dumont, Robert Guedigan; e ancora masterclass, anteprime, incontri. A Roma la manifestazione sarà ospitata al cinema Nuovo Sacher, alla Casa del cinema e all’Istituto francese – Centre Saint Louis.

“Phamton thread” tradotto in italiano con “Il filo nascosto” è l’ultimo lavoro di Paul Thomas Anderson, un regista che si conferma grandissimo nel saper portare alla luce ciò che esiste ma non appare, narrando e sorprendendo con un’eleganza pari al mistero evocato.  

Molti di noi che hanno letto nell’infanzia le fiabe dei fratelli Grimm, a sentir citare “Giovannin senza paura” ricorderanno la vicenda, elogio di quel coraggio che rende migliore la vita. Pochi sanno invece che, durante la prigionia, alcuni di questi racconti furono tradotti da Antonio Gramsci, in maniera personale, con il pensiero rivolto ai nipoti e ai suoi figli che non aveva più visto da quando avevano l’uno due anni e l’altro due mesi.

ROMA - Divertente piéce ambientata negli anni '70, ispirata alla tradizione del teatro comico inglese, dove equivoci, menzogne, cambi di persona, provocano situazioni paradossali, che generano ilarità nello spettatore.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Cultura

Opinioni

La chimica è ovunque. E resiste anche alla crisi

La filiera chimica, con il motore della ricerca e dello sviluppo perennemente acceso, non trasferisce solo prodotti ma anche tecnologia e innovazione, aumentando la competitività dei settori a cui sono...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Cambia il clima e l’alimentazione. Ecco cosa mangeremo nel futuro

Il clima sta mutando. La Terra si fa sempre più affollata. E con una popolazione globale che supererà i nove miliardi e mezzo di esseri umani entro il 2050, anche...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077