ITALIA
Rita Ricci

Rita Ricci

Venerdì, 12 Settembre 2014 21:18

Globe theatre. Pene d’amor perdute. Recensione

ROMA - Al Silvano Toti Globe Theatre di Roma va in scena “Pene d’Amor Perdute” di William Shakespeare per la regia e adattamento di Alvaro Riccardi.

ROMA“Le due vie del destino” di Jonathan Teplitzky racconta una storia vera: la deportazione dell’ufficiale scozzese Eric Lomax in Tailandia da parte delle truppe giapponesi, dopo la disfatta dell’esercito britannico a Singapore nel 1942.

ROMA - “Barbecue” di Eric Lavaine fa parte del filone francese di film “conviviali” che tanto piacciono alla critica e al pubblico.  Il primo a inaugurare questo trend è stato “Piccole bugie tra amici” del popolarissimo Guillaume Canet, nel 2012. Tranne che per il finale drammatico, lo schema narrativo è lo stesso: la vacanza tra amici nella stessa casa, l’imprevisto sconcertante che sconvolge il gruppo, la riconciliazione. Un mix di gag esilaranti e scene ad alto tasso di comicità che cela un anelito crepuscolare e nostalgico.

VENEZIA - Vera protagonista di “Senza nessuna pietà”, noir dell’esordiente Michael Alhaique, nel concorso delle nuove proposte di Orizzonti alla 71° edizione della mostra di Venezia, è la periferia con le sue dinamiche tra lecito e illecito e i suoi “caporioni”.

ROMA - Al Silvano Globe Theatre di Roma è in scena una delle più brillanti commedie di William Shakspeare “Molto Rumore per nulla”, per la regia di Loredana Scaramella. Una tragicommedia che parla di matrimonio, intrighi e schermaglie amorose, ambientata a Messina alla fine del XVI secolo. 

 

ROMA - Un sorriso dolce e uno sguardo malinconico. È così Claudia Balboni, attrice e doppiatrice, leggiadra come Titania, la regina delle fate che interpreta in “Sogno di una notte di mezza estate” al Silvano Toti, Globe Theatre di Roma. Protagonista per l’ottavo anno consecutivo: il primo senza il regista Riccardo Cavallo, suo compagno di vita. Insieme fin dal liceo, uniti dalla passione per il teatro: l’uno dietro le quinte, l’altra sulla scena. 

ROMA - Al Silvano Globe Theatre di Roma torna in scena “Sogno di una notte di mezza estate”, per l’ottavo anno consecutivo sold out, ma quest’anno per la prima volta gli attori reciteranno senza direttore artistico, orfani di Riccardo Cavallo, stroncato prematuramente da un infarto lo scorso autunno. È in suo onore che gli attori – sublimi professionisti ma prima di tutto cari amici – calcano il palcoscenico del teatro elisabettiano di Roma.  

 

ROMAThe Stag è l’ennesima commedia sull’addio al celibato: un filone che da qualche anno sembra spopolare sul grande schermo con ottimo riscontro sia di pubblico che al botteghino.

ROMA - Hanno uno sguardo che non si dimentica i clandestini che dopo la mezzanotte guadano il Rio Grande, alla volta del sogno americano. Occhi malinconici e velati: gli stessi dei profughi siriani che ogni giorno sbarcano sulle coste siciliane a bordo d’imbarcazioni di fortuna. In preda alla fame e alla disperazione, alla ricerca di sollievo da guerre e povertà, in presunti approdi sicuri. E sono proprio gli ultimi, i protagonisti del nuovo romanzo di Guido Mattioni  “Soltanto il cielo non ha confini”, un titolo che ricorda come le frontiere siano un’invenzione degli uomini, frutto di guerre e sopraffazioni e non espressione del disegno divino.

ROMA - “Soltanto il cielo non ha confini” è il nuovo romanzo di Guido Mattioni, un giornalista di lungo corso, che nella sua seconda giovinezza si è tolto i panni del cronista per cimentarsi nella narrativa.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077