ITALIA

Società (4125)

Il numero infinito di informazioni che viaggiano sulla rete e che raggiungono miliardi di persone senza alcun controllo, fa si che oggi sia concreto il pericolo che una parte di queste sia poco veritiera se non del tutto falsa. 

La colpa di un emendamento passato alla Camera. Legambiente chiede il ritiro dell'emendamento che rende inutile la funzione di tutela del Parco nazionale dell'Appennino Lucano

ROMA - I leader delle sette grandi economie del mondo devono indicare la via per agire sul cambiamento climatico rispettando gli impegni assunti nell'Accordo di Parigi e poi impegnarsi a fare di più. Il WWF commenta così la prossima riunione del Gruppo dei 7 (G7) in Sicilia.

Giungono finalmente buone notizie per i cittadini e utenti vittime o potenziali vittime dei contratti non richiesti di energia elettrica e gas! Dopo le ripetute battaglie della Federconsumatori.

ROMA - Le sigarette light, quelle che hanno piccoli fori nei filtri, potrebbero aver reso i fumatori piu' vulnerabili alla forma piu' comune di cancro al polmone.

Legambiente: “I rifiuti in mare minacciano la biodiversità e mettono a rischio le specie marine. Necessario mettere in campo politiche di prevenzione e sensibilizzazione coinvolgendo i cittadini e le giovani generazioni”

Venerdì, 19 Maggio 2017 14:03

Italia, prima in agricoltura

Scritto da

Con oltre 30 miliardi di euro correnti l'Italia è il primo Paese Ue 28 per livello di valore aggiunto in agricoltura con l'ortofrutta, il vino e l'olio che costituiscono i principali settori del Made in Italy.

ROMA - Dopo nemmeno una settimana dalla sentenza della Corte di Cassazione che "cambia" le regole sull'assegno di mantenimento all'ex coniuge in caso di divorzio, la stessa Corte nega la modifica dell'assegno che l'ex Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, deve all'ex moglie per il periodo di separazione.

Mercoledì, 17 Maggio 2017 13:24

Salute: Settimana Nazionale della Celiachia

Scritto da

In questi giorni si sta svolgendo la Settimana Nazionale della Celiachia, iniziativa volta ad informare e sensibilizzare l’opinione pubblica in merito ad una patologia che interessa milioni di persone in tutto il mondo.

“La nostra è un’iniziativa che voglio chiamare di legittima difesa agricola. Quest’emergenza non è più sostenibile perché causa ogni anno dai 3 ai 5 milioni di euro di danni alle aziende agricole. Un costo ambientale pesantissimo che non può essere scaricato sulle spalle degli agricoltori”.

Legambiente fa il punto a due anni dall’approvazione del provvedimento

PADOVA – In una conferenza stampa svoltasi oggi a Padova, Greenpeace ha presentato il rapporto “Non ce la beviamo”, in cui vengono presentati i risultati di un monitoraggio condotto dall’associazione sulla presenza di PFAS (sostanze perfluoralchiliche) nell’acqua potabile.

ROMA  – I volontari di Greenpeace hanno organizzato oggi attività di sensibilizzazione in 21 città italiane per chiedere il bando dei pesticidi dannosi per api e altri impollinatori, l’estensione del bando europeo ai neonicotinoidi e investimenti in pratiche agricole sostenibili. Indossando dei costumi, i volontari dell’organizzazione ambientalista hanno inoltre rappresentato le api costrette a lasciare il loro habitat naturale per colpa dei pesticidi che mettono a rischio la loro sopravvivenza.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Cultura

Opinioni

Un’ora d’aria, anzi di Musica. Il lavoro dei grandi compositori entra in carcere…

Il Coro Gesualdo a Rebibbia: “l’uomo non nasce “stonato” va semplicemente “ri-accordato”, affrancato e confortato” Sono le ore dieci e trenta di un venerdì qualsiasi e alla Casa di Reclusione di...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077