Venerdì, 20 Febbraio 2015 11:06

Danni alla Barcaccia, gli olandesi non pagheranno. VIDEO

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Roma preda dei vandali del Feyenoord: dopo piazza Campo de’ fiori mercoledì sera, gli hooligans olandesi hanno preso d’assalto piazza di Spagna e dintorni, giovedì pomeriggio, prima della partita di Europa League contro la Roma.

La zona è stata ridotta a una pattumiera e fumogeni e bombe carta sono stati lanciati contro la polizia. Alla fine 28 ultrà sono stati arrestati, cinque sono rimasti contusi, feriti anche 13 poliziotti, tre dei quali a causa dello scoppio di petardi. Allo stadio Olimpico non si sono verificati disordini e dopo la partita i tifosi sono stati scortati dalle forze dell’Ordine in aeroporto. Il primo ministro Matteo Renzi ha commentato la vicenda affermando che sottolinearà in tutte sedi del calcio europeo che non è ammissibile quanto accaduto nella capitale italiana. Mentre il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha criticato questura e prefetto per la gestione della sicurezza: le forze dell’ordine, ha detto, sono intervenute troppo tardi, a piazza di Spagna, dove gli hooligans hanno danneggiato la fontana della Barcaccia, che era tornata di nuovo visibile a pubblico lo scorso settembre dopo un restauro da 200mila euro. Un frammento si è staccato, il monumento sarà recintato per ulteriori controlli.

Riscontrati altri danni alla fontana del Bernini

I restauratori della Sovrintendenza capitolina al lavoro dall'alba sulla Barcaccia, gli operatori dell'Ama impegnati a rimuovere le ultime tracce degli scontri di ieri, i tecnici del Servizio guardini a controllare i danni ad aiuole e alberature. È cominciato così il day after di piazza di Spagna, ancora segnata dalla follia degli hooligan olandesi che ieri hanno messo a ferro e fuoco una delle piazze più belle di Roma. Una delle grandi palme che danno su vicolo del Bottino è stata transennata, e in terra ci sono ancora lattine di birra, frammenti di vetro e anche parti di corteccia, con gli squaletti dell'Ama di ronda sotto il presidio ancora importante di Carabinieri, Polizia e vigili urbani. L'attenzione di romani e turisti, però, è tutta per la fontana del Bernini: la Barcaccia è visibilmente danneggiata, con la Sovrintendenza che da stamattina sta continuando a fare rilievi e fotografie per quantificare la ''ferita'', riscontrando anche ulteriori danni alla vasca centrale rispetto ai primi notati ieri sera. La notizia positiva, però, è che molti dei frammenti sono stati ritrovati, ed entro stasera verrà stilato un primo bilancio anche economico dei danneggiamenti del monumento. Roma è pronta a chiedere un risarcimento dopo il "terribile oltraggio" di ieri, come hanno più volte ribadito ieri il sindaco Ignazio Marino e l'assessore alla Cultura, Giovanna Marinelli.

Marino: Olanda non pagherà danni

"Ho parlato a lungo con l'ambasciatore olandese e gli ho chiesto se intendessero intervenire con il pagamento dei danni: lui mi ha risposto che non ritiene che il Governo olandese possa pagare il nuovo restauro della Barcaccia". Lo ha detto il sindaco di Roma, Ignazio Marino, in merito ai danni alla Barcaccia. "La buona notizia rispetto a questo chiaro e legittimo rifiuto del Governo olandese - ha proseguito Marino - è che molte aziende italiane, istituzioni e banche da ieri sera mi hanno telefonato dicendo che soni disponibilissime a pagarne i costi".

Last modified on Venerdì, 20 Febbraio 2015 14:38

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Festival di Cannes

Cannes 70. A sorpresa vince “The square”. Tutti i premiati

CANNES -  La giuria del  Festival Internazionale del Film di Cannes  presieduta da Pedro Almodovar e composta da Maren Ade, Jessica Chastain, Fan Bingbing, Agnès Jaoui, Park Chan-wood, Will Smith, Paolo Sorrentino, Gabriel...

Redazione - avatar Redazione

Cultura

Opinioni

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Dall'Austria un allarme da non sottovalutare

Chiunque conosca la biografia di Hitler sa che il futuro Führer non era tedesco bensì austriaco e sa anche che se c'erano due paesi in cui l'antisemitismo la faceva da...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208