Giovedì, 18 Maggio 2017 11:50

Borghezio condannato a pagare 50mila euro per frasi razziste contro Cecile Kyenge

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

MILANO  - I giudici della quarta sezione penale di Milano hanno condannato l'europarlamentare Mario Borghezio per aver pronunciato alcune frasi razziste contro Cecile Kyenge.

I giudici hanno stabilito che l'esponente della Lega Nord deve risarcire l'ex ministro con 50mila euro, oltre a dover pagare le spese legali sostenute dalla Kyenge, che si è costituita parte civile. Borghezio, a cui sono state riconosciute le attenuanti generiche, è stato condannato per discriminazione razziale a una multa di mille euro e al pagamento delle spese legali. Le motivazioni della sentenza saranno depositate tra 90 giorni. Al centro del processo le frasi pronunciate da Borghezio durante la trasmissione radiofonica 'La Zanzara' del 29 aprile 2013 in cui rispondendo a una domande del conduttore ha sostenuto che "gli africani sono africani e appartengono a un'entità molto diversa dalla nostra". 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

Festival di Cannes

Cannes 71. La relatività dei premi

CANNES (nostro inviato) -  Il festival di Cannes è finito, le palme sono state assegnate. Gli autori che si affacciano alla ribalta identificati. Un festival è sempre un momento importante...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Cultura

Opinioni

Spread. Sorpasso Italia – Grecia entro l’estate?

Lo spread, la differenza di rendimento tra i titoli di stato italiani e quelli attualmente di riferimento, quelli tedeschi, ha comodamente preso possesso del centro palcoscenico, luogo dove resterà nei...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Dopo un 2016 deludente, il 2017 restituisce un quadro incoraggiante per l’indust…

La ripresa si è finalmente fatta strada e l’Italia – terzo produttore europeo – cresce ad un buon ritmo (+2,6% stimato per la chiusura dell’anno).  Il miglioramento emerge su più...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077