Venerdì, 16 Giugno 2017 09:34

Piazza San Carlo: è morta la donna travolta dalla calca. Torino in lutto

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

TORINO- E' mortadopo 12 giorni di coma Erika Pioletti, la donna di 38 anni, di Domodossola, rimasta schiacciata dalla calca la sera del 3 giugno in Piazza San Carlo a Torino.

Erika, le cui condizioni sono apparse subito gravissime e che aveva subito un lungo arresto cardiaco per effetto della compressione del torace si è spenta alle 21,56 di ieri sera. Nei giorni scorsi era stata aperta una finestra nella sua sedazione, ma le sue condizioni erano apparse critiche ed è stata nuovamente sottoposta a coma farmacologico. I parenti, il fidanzato e i genitori, che le sono stati sempre accanto, avevano chiesto che non ci fosse accanimento terapeutico. Malgrado il loro consenso, la donazione degli organi non ha potuto essere effettuata perchè la salma resta a disposizione dell'autorità giudiziaria. La sindaca di Torino Chiara Appendino ha dichiarato il lutto cittadino per il giorno dei funerali. "In un momento di così profondo dolore - ha scritto sulla sua pagina Facebook -, ogni parola sarebbe superflua. Posso solo esprimere le più sincere condoglianze mie e di tutta la Città a famigliari e amici di Erika. Per il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino". La morte di Erika avrà inevitabilmente ripercussioni sull'inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Torino che dovrà ipotizzare accanto al reato di lesioni plurime anche quello di omicidio colposo.  

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Festival di Cannes

Cannes 71. La relatività dei premi

CANNES (nostro inviato) -  Il festival di Cannes è finito, le palme sono state assegnate. Gli autori che si affacciano alla ribalta identificati. Un festival è sempre un momento importante...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Cultura

Opinioni

Un’ora d’aria, anzi di Musica. Il lavoro dei grandi compositori entra in carcere…

Il Coro Gesualdo a Rebibbia: “l’uomo non nasce “stonato” va semplicemente “ri-accordato”, affrancato e confortato” Sono le ore dieci e trenta di un venerdì qualsiasi e alla Casa di Reclusione di...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077