Menu
Sala Umberto. “Parole parole parole”, deliziosa commedia sull’interiorità

Sala Umberto. “Parole parole parole”, deliziosa commedia sull’interiorità

ROMA - Laura (la brava Carlotta Proietti) e Valerio (altrettanto...

Darfur. Stupri e uccisioni di massa commessi da militari

Darfur. Stupri e uccisioni di massa commessi da militari

KARTHOUM - Oltre 200 persone, tra cui decine di bambini, sono...

Siria: Mosca, terroristi preparano provocazioni con armi chimiche

Siria: Mosca, terroristi preparano provocazioni con armi chimiche

MOSC - "I terroristi stanno preparando attacchi provocatori con armi...

Opec. Taglio produzione greggio. Prezzo al barile invariato

Opec. Taglio produzione greggio. Prezzo al barile invariato

ROMA - Petrolio stabilmente sopra quota 48,50 dollari al barile,...

Perchè boh. Guida comica allo sfruttamento della Costituzione

Perchè boh. Guida comica allo sfruttamento della Costituzione

Di Enrico Bertolini e Luca Bottura. Al Teatro Brancaccio di...

Siria. Aleppo, un genocidio. A rischio rottura con la Russia

Siria. Aleppo, un genocidio. A rischio rottura con la Russia

DAMASCO - Oltre 600mila cittadini siriani rischiano un vero e...

Israele. E’ morto Shimon Peres, un uomo di pace

Israele. E’ morto Shimon Peres, un uomo di pace

TEL AVIV - L'ex presidente israeliano e premio nobel per...

“Cafè Society”:  la stampa applaude un esilarante Woody

“Cafè Society”: la stampa applaude un esilarante Woody

Che la stampa applauda un’anteprima è un evento raro, ma...

Autogol di Renzi: vuole far ripartire il Ponte sullo Stretto

Autogol di Renzi: vuole far ripartire il Ponte sullo Stretto

Codacons: Scherzo di Carnevale in largo anticipo

Amnesty accusa l’Ungheria. Violenze ai richiedenti asilo

Amnesty accusa l’Ungheria. Violenze ai richiedenti asilo

ROMA - In un nuovo rapporto diffuso oggi Amnesty International...

Prev Next

Terrorismo: 200 munizioni da guerra intercettate a Malpensa

Terrorismo: 200 munizioni da guerra intercettate a Malpensa

MILANO - La Guardia di finanza a Malpensa e l'Agenzia delle Dogane hanno intercettato una spedizione postale proveniente dal Messico e diretta in Papua Nuova Guinea che occultava 200 proiettili per armi da guerra.

Le munizioni erano dentro uno stereo portatile economico usato, il cui valore era sicuramente inferiore ai costi di spedizione. Dentro c'erano 200 proiettili calibro 5,56 Nato, comunemente usati per fucili d'assalto e mitragliatori. A rendere particolarmente interessante, sotto il profilo investigativo, è risultata la tratta seguita dalla spedizione intercettata: il materiale proveniva da Tijuana (Messico), cittadina tra le più pericolose al mondo in cui operano cartelli del narcotraffico, nonché varie cellule terroristiche internazionali le quali, sembrerebbero avere instaurato collaborazioni strategiche con diversi cartelli della droga nell'ambito del crescente fenomeno del "narcoterrorismo".

Secondo quanto emerso dalle prime indagini, un altro particolare di interesse è rappresentato dal luogo di destinazione della spedizione, Manus Island, (Papua Nuova Guinea). In questa località sorge infatti un importante centro di accoglienza per profughi e rifugiati richiedenti asilo. "Tra l'altro - spiega la Gdf - la Nuova Guinea ultimamente è stata sconsigliata dal Ministero degli Esteri quale meta per viaggi e turismo a causa dell'elevato tasso di criminalità nonché in quanto limitrofa all'Indonesia, Stato più volte oggetto di attentati terroristici". 

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208