Mercoledì, 25 Maggio 2016 07:24

Mafia. Sequestrati beni a Cosa Nostra per 15 milioni di euro

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

CATANIA  - Beni per oltre 15 milioni di euro sono stati sequestrati dalla polizia di Stato di Catania a Roberto Vacante, 53 anni, esponente di spicco di Cosa nostra catanese e nipote dello storico capomafia Benedetto Santapaola, ritenuto 'mente imprenditoriale" e riciclatore del denaro del clan.

Il provvedimento emesso dal Tribunale, su proposta del Questore di Catania, è stato eseguito da squadra mobile e divisione polizia anticrimine e riguarda beni immobili e mobili che secondo l'accusa sono riconducibili alla famiglia Santapaola-Ercolano, ma intestati a prestanome. Sigilli sono stati posti a aziende che gestiscono parcheggi, compreso uno vasto all'aeroporto, impianti sportivi, ristoranti, stabilimenti balneari, società edili ei immobili del centro. Vacante era stato arrestato a gennaio nell'ambito di un'operazione antimafia della squadra mobile contro Cosa nostra. Sul sequestro si terrà, alle 11, una conferenza stampa nella sala riunioni della Questura di Catania.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Festival di Cannes

Cannes 70 . « Fortunata », ritratto di donna nella « banlieue » romana

CANNES -  « Fortunata » è una delle rare pellicole italiane in concorso a Cannes nella  prestigiosa sezione « Un Certain regard » .  Ritratto di una donna di borgata, interpretata da Jasmine Trinca, sesto...

Laura Damiola - avatar Laura Damiola

Cultura

Opinioni

Divorzio e separazione: ecco cosa cambia

La recente sentenza della prima sezione civile della Cassazione (n. 11505/17) conferma le decisioni dei due gradi di giudizio precedente ed esclude il diritto della ex-coniuge all’attribuzione dell’assegno divorzile in...

Andrea R. Catizone - avatar Andrea R. Catizone

Giovanni Falcone: un esempio per i nostri giovani

Giovanni Falcone non solo va ricordato, ma bisogna impegnarsi affinché non sia dimenticato. Sembra la reiterazione dello stesso concetto ma così non è.

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208