Menu
Pino Maniaci si defende: ma quali estorsioni?

Pino Maniaci si defende: ma quali estorsioni?

PALERMO - "Non c''è stata nessuna estorsione. E per dimostrarlo...

Orlandi. Cassazione, caso archiviato. Verità negata

Orlandi. Cassazione, caso archiviato. Verità negata

ROMA - Il caso di Emanuela Orlandi è condannato a...

Il Traditore tipo. Thriller di scuola. Recensione

Il Traditore tipo. Thriller di scuola. Recensione

Intrighi internazionali, mafia russa, politici corrotti, traffici di denaro sporco....

L'Austria a Renzi e Merkel: "scafisti di Stato"

L'Austria a Renzi e Merkel: "scafisti di Stato"

ROMA - Nonostante le proteste che hanno avuto luogo proprio...

Abolire il bollo auto. Chi sarà penalizzato e chi no

Abolire il bollo auto. Chi sarà penalizzato e chi no

VENEZIA - Dalla CGIA osservano che i 6,1 miliardi di...

Si vota in Gran Bretagna, a Londra si sceglie il sindaco

Si vota in Gran Bretagna, a Londra si sceglie il sindaco

LONDRA - Sono aperte dalle 7:00 di stamani ( le...

Regeni. Giunti i tabulati dall'Egitto

Regeni. Giunti i tabulati dall'Egitto

Una petizione per dichiarare lo stato egiziano Paese non sicuro

Usa. In Indiana vincono Trump e Sanders

Usa. In Indiana vincono Trump e Sanders

WASHINGTON - Donald Trump ha vinto con ampio margine le...

Regeni. Egitto insabbia il caso. Nessuna verità

Regeni. Egitto insabbia il caso. Nessuna verità

Il regime egiziano censura il caso

A Roma e Milano poliziotti cinesi. Una scelta discutibile

A Roma e Milano poliziotti cinesi. Una scelta discutibile

ROMA - Complice anche la crisi (checché ne dica il...

Prev Next

Carcere e lavoro al femminile. Un fotoracconto da Rebibbia

Carcere e lavoro al femminile. Un fotoracconto da Rebibbia

ROMA - Un viaggio fotografico nel carcere di Rebibbia, sezione femminile. Per raccontare insieme alle detenute il significato del lavoro in un percorso di riabilitazione. Per dire che il lavoro non c’è e rivendicare il senso della propria esistenza attraverso un’occupazione vera che non sia solo un impiego di tipo domestico o  un apprendistato professionalizzante.


Tutto questo è possibile grazie ad un progetto di UPTER e UNICOOP TIRRENO*, portato avanti con passione e competenza da Antonella Di Girolamo, fotoreporter e insegnante. 10 macchine fotografiche finiscono in mano a 10 detenute e loro stesse diventano ‘fotografa e soggetto’ per narrare all’esterno la realtà lavorativa a Rebibbia femminile. Imparare ad utilizzare la camera fotografica diventa così un’opportunità di professionalizzazione e la possibilità di esprimere il proprio punto di vista in un luogo chiuso in cui sembra che l’orizzonte sia limitato. E le donne partecipanti dicono che dentro il mirino della macchina il mondo anziché essere limitato dai margini della foto diventa infinito attraverso la possibilità di esprimere l’originalità del proprio sguardo. Le ho seguite durante una giornata di studio e pratica; ragazze giovani, soprattutto, entusiaste di avere  una prospettiva nuova, ansiose di non perdere neanche un minuto e piene di dignità nel rivendicare, anche in carcere, il lavoro.

*Nei prossimi mesi l’esperienza verrà restituita attraverso la realizzazione di una Mostra fotografica e di un’Agenda.

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208