Venerdì, 15 Giugno 2012 14:36

Caso Ruby. Ambra: "Minetti lap dance nuda con scarpe di diamanti"

Scritto da
Rate this item
(1 Vote)
Nicole Minetti Nicole Minetti

Berlusconi e Fede toccavano e si facevano toccare

MILANO -   "Nicole Minetti fece uno spettacolo al palo della lap dance e rimase nuda, solo con le scarpe con diamantini argentati, e poi si mise a ballare vicino a Berlusconi, toccava e si faceva toccare come le altre". A raccontare la scena davanti ai giudici milanesi è Ambra Battilana, ex Miss Piemonte  e la prima ragazza parte civile a parlare come teste nel corso del processo sul caso Ruby a carico di Emilio Fede, di Lele Mora e della stessa consigliera regionale, la quale, seduta a fianco ai suoi legali, ascoltava la deposizione.

Ambra, 20 anni, che era presente ad una serata ad Arcore nella villa di Silvio Berlusconi nell'agosto del 2010, è una delle cinque ragazze - assieme a Chiara Danese, Imane Fadil, Barbara Guerra e Iris Berardi - parte civile nel dibattimento, perchè lamenta di aver subito danni morali e di immagine per essere stata accostata «a una escort, ad una prostituta».

«Quella sera - ha raccontato Battilana - ho visto contatti fisici, ho visto Silvio Berlusconi ed Emilio Fede nella sala del bunga-bunga che si facevano toccare nelle parti intime da ragazze nude e queste ragazze che si facevano toccare il seno e il sedere». Poco prima, invece, nel corso della cena, ha spiegato ancora, Berlusconi si era fatto portare la «statuetta di Priapo»: era un «omino di legno con sopra una botte, togliendo la botte rimaneva questo omino con un pene sproporzionato rispetto al resto della statuina». Le ragazze, tra cui «Roberta Bonasia, simulavano un rapporto orale con questa statuetta». A un certo punto, ha raccontato ancora,

«Berlusconi ci appoggiò le mani sul sedere, un palpeggiamento come per aiutarci, a suo modo, a salire le scale».
La ragazza racconta di avere rifiutato dei regali offerti dal Silvio Berlusconi e poi spiega cosa accadde nella saletta del BUNGA BUNGA. «A un certo punto, le ragazze cominciarono a ballare, io e Chiara eravamo sedute sui divanetti.Alcune di loro, tra cui la Bonasia, erano vestite da infermiere, col cappellino e lo stetoscopio. La Bonasia giocava con un frustino. Le ragazze hanno fatto una gara di ballo e Maristelle (Polanco, ndr) ha alzato la gonna. Fede allora ha detto 'Che bel sedere che ha, le ho messo la fascia a un concorso».

 «A un certo punto Nicole Minetti ha fatto la lap dance e poi è rimasta nuda con le scarpe coi diamantini argentati». «Ci sono stati contatti tra Berlusconi e le ragazze?», domanda il pm e la Battilana risponde: «Si, ho visto toccamenti sia da parte di Berlusconi che di Fede e da parte delle ragazze verso di loro, cercavano di sedurli». La sua avvocatessa, Patrizia Bugnano, le chiede come le sia cambiata la vita dopo la partecipazione a quella serata e l'eco mediatica che ne è seguita: «Lavoravo come modella e avevo dei contatti di lavoro che non si sono fatti più sentire. Su Google sono persino più famosa di Ambra Angiolini. Adesso cerco di lavorare col cognome di mia madre. Quando uscì il mio nome, i giornalisti venivano a fermarmi all'uscita della scuola per geometri dov'ero iscritta all'ultimo anno - e qui Ambra si emoziona e versa qualche lacrima, asciugata con un fazzoletto che le porge il pm - i miei compagni di classe mi si rivolgevano e mi guardavano in un altro modo».

Un altro momento di tensione Ambra lo vive quando uno dei legali della Minetti, l'avvocato Gaetano Pecorella, le chiede se abbia mai avuto rapporti sessuali a pagamento con uomo, riferendosi a una denuncia per violenza sessuale presentata dalla ragazza anni fa nei confronti di un «uomo molto più grande di lei». «Era il mio fidanzato - precisa Ambra, che poi nega di avere mai scritto nella denuncia, diversamente da quanto sostiene Pecorella, di avere avuto rapporti a pagamento con quest'uomo.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Camilleri e Simenon, a tavola e con le donne Montalbano rincorre Maigret

Più d’una volta, nei racconti di Andrea Camilleri, di cui è protagonista il commissario Salvo Montalbano, ricorre la citazione: “Prese un romanzo di Simenon e cominciò a leggere”. Oppure: “Fece...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Nell’Italia che non legge, dilaga la “ringraziamentite”.

Gli scrittori di oggi hanno copiato dai titoli di coda dei film di ieri il vezzo di ringraziare tutti quelli che hanno collaborato alla fattura del film, fino all’ultimo elettricista...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208