Menu
Crisi. Il 30% delle persone a rischio povertà

Crisi. Il 30% delle persone a rischio povertà

ROMA - Drammatico il rapportodell’Istat sulle 'Condizioni di vita e...

Francia, Hollande nomina Cazeneuve al posto di Valls

Francia, Hollande nomina Cazeneuve al posto di Valls

PARIGI - Il ministro dell'Interno francese Bernard Cazeneuve sostituira' il...

Referendum. Congelate le dimissioni di Renzi fino alla legge di bilancio

Referendum. Congelate le dimissioni di Renzi fino alla legge di bilancio

ROMA - Dopo il congelamento delle dimissioni di Matteo Renzi...

Olio di Palma. Amnesty all’attacco delle multinazionali

Olio di Palma. Amnesty all’attacco delle multinazionali

Pesante attacco di Amnesty International nei confronti delle multinazionali che...

Referendum: il no stravince. Renzi sfiduciato dagli italiani

Referendum: il no stravince. Renzi sfiduciato dagli italiani

La nuova casta dell’Esecutivo Renzi se ne torna a casa....

Referendum. Vince il No. Renzi si dimette, il popolo è sovrano

Referendum. Vince il No. Renzi si dimette, il popolo è sovrano

ROMA - Se vince il no lascio Palazzo Chigi e...

Austria, il nuovo presidente "verde" è Alexander Van der Bellen

Austria, il nuovo presidente "verde" è Alexander Van der Bellen

VIENNA - In Austria il verde Alexander Van der Bellen è...

Piccolo Eliseo. “Risorgi”. Ogni battuta vale il biglietto

Piccolo Eliseo. “Risorgi”. Ogni battuta vale il biglietto

ROMA - Si va a teatro per assistere a una...

Austria, elezioni presidenziali. Sfida tra verdi e ultra destra

Austria, elezioni presidenziali. Sfida tra verdi e ultra destra

VIENNA - Urne aperte in Austria per le elezioni presidenziali...

Referendum, urne aperte fino alle 23, votano 46 milioni di italiani

Referendum, urne aperte fino alle 23, votano 46 milioni di italiani

ROMA  - Urne aperte dalle 7 di questa mattina e...

Prev Next

Una manifestazione contro la teoria gender nelle scuole

Una manifestazione contro la teoria gender nelle scuole

ROMA - Nella  giornata di oggi è stata indetta a Roma dal Comitato “Difendiamo i  nostri figli” una giornata di mobilitazione contro l’ingresso della  presunta “teoria gender” nelle scuole. L’Unione degli Studenti e la Rete  della Conoscenza denunciano l’impianto omofobo e oscurantista  dell’iniziativa.

“Ci troviamo a dover fare i conti con l’ennesima iniziativa omofoba e di censura condotta ai danni dell’educazione laica all’identità di genere e alla sessualità -dichiara Ilaria Iapadre, Responsabile Area Tematica LGBT dell’Unione degli Studenti- . A  detta del Comitato promotore della manifestazione, nelle scuole vi  sarebbero progetti di educazione alla affettività e sessualità che, col  pretesto del contrasto al bullismo e alla discriminazione,  veicolerebbero, spesso all'oscuro di madri e padri, teorie frutto d'uno  sbaglio della mente umana. Dietro questa affermazione falsa e  tendenziosa si cela in realtà la volontà  di mantenere il costrutto del genere saldamente ancorato alle sue basi  meramente sessuali e biologiche, affinché continui ad essere una gabbia  che impone ruoli prefissati e genera violenza, isolamento,   emarginazione e discriminazione.”

“Come Unione degli Studenti continueremo a mobilitarci contro chi millanta l’esistenza di un’ideologia gender. -continua Iapadre- . Non  c’è niente di ideologico nel lottare per il riconoscimento dei diritti  LGBTQI. Denunciamo come questo argomento venga usato a mo' di  spauracchio da chi vuole colpire tutti coloro che rivendicano la propria  libertà di amare e di autodeterminarsi. Ribadiamo  l’urgenza di un programma di educazione sessuale laica e di saperi di  genere nelle scuole e nelle università, nonché l'aggiornamento dei  materiali didattici, in rispetto del Codice Polite, per favorire lo  sviluppo dell’identità di genere e rimuovere  gli stereotipi presenti in  tali strumenti che pesano sulla formazione di ogni studentessa e  studente fin dalla tenera età.”

“Siamo  convinti che la scarsità di strutture e interventi a tutela dello  sviluppo e autodeterminazione della sessualità dei soggetti in  formazione, ci ponga il dovere di creare un nuovo modello culturale dal  basso e realizzare progettualità fatte da studenti per gli studenti. -conclude Camilo Miguel Teillier Villagran, Responsabile dell’Area Tematica LGBT della Rete della Conoscenza-. Le  istituzioni scolastiche e universitarie devono prendere chiare  posizioni di contrasto attraverso la Carta dei Diritti Nessuno Escluso,  tutelare la vita dei soggetti transgender e transessuali attraverso il  Doppio Libretto, costruire insieme a noi un nuovo modello culturale  nelle scuole attraverso un'Educazione Sessuale vera. Il nostro Sportello Online Antidiscriminazioni Nessuno Escluso  vuole essere per gli studenti la possibilità di costruire una comunità  di soggetti in cui la sessualità è un carattere libero, privato, sociale  e bellissimo di ognuno".

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208