Menu
Brexit. Il Regno Unito lasciava alla UE 5,5 miliardi all’anno

Brexit. Il Regno Unito lasciava alla UE 5,5 miliardi all’anno

Al di là delle ricadute di carattere politico, macro-economico e...

Brexit, la Gran Bretagna fuori dall’UE.Dimissioni di Cameron

Brexit, la Gran Bretagna fuori dall’UE.Dimissioni di Cameron

LONDRA - Nessuno se lo sarebbe aspettato, invece come un...

Glifosato: nuova allarme, altera lo sviluppo dell’utero nei topi

Glifosato: nuova allarme, altera lo sviluppo dell’utero nei topi

ROMA - Mentre la Comunità Europea vota questa settimana, se...

Usa. Al Congresso è scontro sull'uso delle armi

Usa. Al Congresso è scontro sull'uso delle armi

WASHINGTON - La rabbia dei democratici al Congresso americano non...

Siria. 464 civili uccisi in 15 giorni, 118 sono bambini

Siria. 464 civili uccisi in 15 giorni, 118 sono bambini

DAMASCO - Sono 464 i civili uccisi in Siria nei...

Brexit. Oggi gli inglesi decidono se restare nella UE

Brexit. Oggi gli inglesi decidono se restare nella UE

LONDRA - Si sono aperti i seggi in Gran Bretagna...

Brexit: 'Operazione croissant' a King's Cross, polizia interviene

Brexit: 'Operazione croissant' a King's Cross, polizia interviene

LONDRA - Erano partiti da Parigi carichi di ottimismo e...

Migranti e occupati, facciamo un po' di chiarezza

Migranti e occupati, facciamo un po' di chiarezza

roma - Come abbiamo più volte ripetuto, numeri alla mano...

Tendenze. La lunga vita è danza

Tendenze. La lunga vita è danza

NAPOLI – Alberto Moravia in uno dei suoi racconti romani...

Giulio Regeni. Dopo 5 mesi Amnesty sollecita il governo

Giulio Regeni. Dopo 5 mesi Amnesty sollecita il governo

ROMA - Alla vigilia del 25 giugno, quando saranno trascorsi...

Prev Next

Una manifestazione contro la teoria gender nelle scuole

Una manifestazione contro la teoria gender nelle scuole

ROMA - Nella  giornata di oggi è stata indetta a Roma dal Comitato “Difendiamo i  nostri figli” una giornata di mobilitazione contro l’ingresso della  presunta “teoria gender” nelle scuole. L’Unione degli Studenti e la Rete  della Conoscenza denunciano l’impianto omofobo e oscurantista  dell’iniziativa.

“Ci troviamo a dover fare i conti con l’ennesima iniziativa omofoba e di censura condotta ai danni dell’educazione laica all’identità di genere e alla sessualità -dichiara Ilaria Iapadre, Responsabile Area Tematica LGBT dell’Unione degli Studenti- . A  detta del Comitato promotore della manifestazione, nelle scuole vi  sarebbero progetti di educazione alla affettività e sessualità che, col  pretesto del contrasto al bullismo e alla discriminazione,  veicolerebbero, spesso all'oscuro di madri e padri, teorie frutto d'uno  sbaglio della mente umana. Dietro questa affermazione falsa e  tendenziosa si cela in realtà la volontà  di mantenere il costrutto del genere saldamente ancorato alle sue basi  meramente sessuali e biologiche, affinché continui ad essere una gabbia  che impone ruoli prefissati e genera violenza, isolamento,   emarginazione e discriminazione.”

“Come Unione degli Studenti continueremo a mobilitarci contro chi millanta l’esistenza di un’ideologia gender. -continua Iapadre- . Non  c’è niente di ideologico nel lottare per il riconoscimento dei diritti  LGBTQI. Denunciamo come questo argomento venga usato a mo' di  spauracchio da chi vuole colpire tutti coloro che rivendicano la propria  libertà di amare e di autodeterminarsi. Ribadiamo  l’urgenza di un programma di educazione sessuale laica e di saperi di  genere nelle scuole e nelle università, nonché l'aggiornamento dei  materiali didattici, in rispetto del Codice Polite, per favorire lo  sviluppo dell’identità di genere e rimuovere  gli stereotipi presenti in  tali strumenti che pesano sulla formazione di ogni studentessa e  studente fin dalla tenera età.”

“Siamo  convinti che la scarsità di strutture e interventi a tutela dello  sviluppo e autodeterminazione della sessualità dei soggetti in  formazione, ci ponga il dovere di creare un nuovo modello culturale dal  basso e realizzare progettualità fatte da studenti per gli studenti. -conclude Camilo Miguel Teillier Villagran, Responsabile dell’Area Tematica LGBT della Rete della Conoscenza-. Le  istituzioni scolastiche e universitarie devono prendere chiare  posizioni di contrasto attraverso la Carta dei Diritti Nessuno Escluso,  tutelare la vita dei soggetti transgender e transessuali attraverso il  Doppio Libretto, costruire insieme a noi un nuovo modello culturale  nelle scuole attraverso un'Educazione Sessuale vera. Il nostro Sportello Online Antidiscriminazioni Nessuno Escluso  vuole essere per gli studenti la possibilità di costruire una comunità  di soggetti in cui la sessualità è un carattere libero, privato, sociale  e bellissimo di ognuno".

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208