REFERENDUM

ULTIM'ORA: Questa l'affluenza alle urne (dati percentuali) alle ore 22 di oggi nei tredici comuni capoluogo dove sono in corso i ballottaggi per l'elezione dei sindaci e il rinnovo dei Consigli comunali (tra parentesi l'affluenza al primo turno). CITTÀ ORE 12 ORE 19 ORE 22 MILANO 14.72 (12.16) 39.00 (39.90) 53.19 (53.56) NAPOLI 10.85 (12.19) 25.43 (32.14) 34.78 (41.28) TRIESTE 13.76 (13.18) 28.07 (27.23) 35.28 (32.59) CAGLIARI 12.74 (13.82) 29.41 (35.34) 41.60 (48.24) NOVARA 12.86 (13.73) 31.52 (38.70) 43.29 (51.66) VARESE 13.43 (13.77) 32.03 (38.83) 41.92 (48.92) ROVIGO 12.68 (10.87) 29.97 (37.00) 41.22 (48.70) PORDENONE 14.47 (12.36) 33.09 (38.27) 43.58 (47.63) RIMINI 13.12 (12.73) 30.20 (34.36) 42.96 (44.94) GROSSETO 13.69 (15.46) 30.03 (38.66) 43.19 (50.82) COSENZA 10.12 (13.85) 26.66 (38.02) 38.01 (51.71) CROTONE 9.02 (10.59) 25.22 (32.74) 37.52 (46.52) IGLESIAS 13.89 (15.11) 32.10 (39.33) 45.76 (52.89) N.B.: Fonte dei dati è il sito del Viminale; per Trieste il sito della Regione Friuli Venezia Giulia.

Published in Primo piano

NAPOLI - I sondaggi degli ultimi giorni parlano di vittoria per il candidato dell’Idv Luigi De Magistris. A pesare sul voto sarebbe la cattiva gestione dei rifiuti da parte del centro destra e l’alto tasso di disoccupazione. Marco Demarco, direttore del Corriere del Mezzogiorno, sembra essere di questo avviso: “Luigi De Magistris è in vantaggio, ma non si pensi a una vittoria scontata. Gianni Lettieri non è assolutamente fuori gioco”. La sensazione è che ai napoletani Lettieri non piaccia, troppo vicino a Berlusconi e al centro destra che in questi anni non ha saputo gestire la questione rifiuti. Bassolino fu punito per lo stesso motivo. E nemmeno l’elezione di Caldoro è servita ad accumulare voti. La Regione è più che mai accusata di assenteismo e menefreghismo. A incidere negativamente su Lettieri anche l’ultima dichiarazione di Berlusconi a Porta a Porta: “Per votare De Magistris bisognerebbe lasciare a casa il cervello”.

Published in Primo piano

NAPOLI - All’insegna di un’aria nuova, un’aria di festa, l’‘Aria di Napoli’, è iniziato il nuovo corso del teatro Trianon Viviani di Napoli. Una ripartenza spumeggiante tra la magia dei suoni e dei canti e la bellezza delle scene e delle luci dello spettacolo presentato la sera di mercoledì 25 maggio.

Published in Cinema & Teatro

ROMA – I giornalisti berlusconiani ci hanno oramai abituati ai colpi di calore. Innamorati delle lampade d’inverno e del sole caraibico d’estate, spesso sono colti da incontenibili acefalie perforanti e sparano tric trac senza alcuna attenzione. Ma la balla mandata in orbita oggi da “L’opinione”, giornale on line diretto da Arturo Diaconale, per la firma di Ruggiero Capone, ha dell’incredibile. L’articolista asserisce che, molto probabilmente, l’ex magistrato vincerà il ballottaggio a Napoli.

Published in Politica

Berlusconi&Bossi pensano ad un provvedimento per defiscalizzare gli investimenti finanziari a Milano con la promessa di farne la Livigno italiana. Non sanno veramente più cosa inventarsi

Published in Primo piano

NAPOLI - A Napoli il Terzo polo ha deciso che  nel ballottaggio per le comunali non si schiererà né con Gianni Lettieri né con Luigi de Magistris. E' quanto è emerso dalla riunione che si è svolta questa mattina a Montecitorio tra i vertici nazionali di Udc, Fli e Api con i dirigenti locali e il candidato sindaco Raimondo Pasquino.

Published in Brevissime

NAPOLI – La politica comincia a temere Luigi De Magistris. Certo, se Napoli fosse governata da un ex magistrato, abituato a non guardare in faccia a nessuno e quindi ad indagare anche sui potenti, più di una cricca potrebbe soffrirne. In queste due settimane che separano la capitale partenopea dal ballottaggio fra Lettieri e il candidato della sinistra, c’è da aspettarsi di tutto. I poteri criminali non vogliono De Magistris ma non lo vogliono nemmeno politici di lungo corso come Mastella e Casini. Perché? Come mai questa comunanza di intenzioni fra una certa politica e la criminalità organizzata?

Published in Politica

ROMA – Gli elettori milanesi hanno rifiutato l’estremismo di Silvio Berlusconi, di Daniela Santanché, l’equiparazione Procura-Brigate rosse lanciata da uno oscuro candidato al Consiglio comunale. Con Giuliano Pisapia che supera gagliardamente il 48% dei suffragi e la sua antagonista ferma a poco più del 41%, la civile, colta, cattolica-illuminata Milano, patria di Alessandro Manzoni, di Pietro Verri e di Sant’Ambrogio ha detto basta all’affarismo dei gerarchi berlusconiani, alle compravendite dei deputati e ha risposto negativamente al referendum sulla sua persona del magnate di Arcore.

Published in Primo piano

RISULTATI E PROIEZIONI DELLE AMMINISTRATIVE NELLE CITTA' PIU' IMPORTANTI. I MILANESI SEMBRANO VOLER DARE IL BENSERVITO ALL'AMMINISTRAZIONE DI LETIZIA MORATTI

Published in Primo piano

ROMA – Poche volte nella storia della Repubblica elezioni amministrative hanno assunto un rilievo così determinante per il governo nazionale. Accadde nel 1975, con una vittoria assai rilevante del Pci, che conquistò la maggior parte dei governi regionali e comunali a scapito del partito cattolico, facendo intravedere una conquista del primato politico nazionale che poi in effetti non ci fu a causa del perdurare del “fattore K”. È accaduto dopo le elezioni regionali del 16 aprile 2000, le prime svoltesi dopo la riforma federalistica del centro-sinistra, quando, a seguito di una netta affermazione del centro-destra, il governo presieduto da Massimo D’Alema si dimise.

Published in Primo piano

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077