REFERENDUM
Mercoledì, 27 Aprile 2011 17:10

Silvio Berlusconi:

"Le centrali francesi sono così sicure da essere addirittura resistenti ad un attacco atomico"

Published in Citazioni
Mercoledì, 27 Aprile 2011 17:00

Silvio Berlusconi:

"Se fossimo andati oggi al referendum il nucleare in Italia non sarebbe stato possibile per molti anni, quindi il governo responsabilmente ha ritenuto di proporre questa moratoria"

Published in Citazioni
Mercoledì, 27 Aprile 2011 16:56

Silvio Berlusconi:

"Siamo assolutamente convinti che l'energia nucleare sia il futuro per tutto il mondo"

Published in Citazioni

ROMA – La logica “democratica” del premier italiano è quella di Sergio Marchionne: “Il referendum si può fare soltanto quando sono sicuro che mi dà ragione”. Altrimenti è meglio non farlo. Così succede alla Fiat (per certi versi in modo comprensibile, visto che si tratta di un’azienda privata che deve produrre profitti) ma è aberrante che succeda in un sistema di democrazia evoluta. “Se si facesse il referendum, il nucleare sarebbe bloccato per anni” ha dichiarato con la sua faccia di tolla Silvio Berlusconi e i suoi gerarchetti, ieri sera a “Ballarò”, hanno cercato disperatamente di fornire una veste apprezzabile a questa sconsiderata affermazione.

Published in Politica

ROMA - A 25 anni di distanza da quel tragico evento il mondo commemora il disastro di Chernobyl. Il patriarca della chiesa ortodossa Kirill ha dato inizio alla cerimonia questa notte suonando le campane alle ore 1.23 locali.

Published in Primo piano

ROMA - Il provvedimento con il quale il Governo ha stoppato la produzione di nuovi centrali nucleari era diretto soltanto a bloccare strumentalmente i referendum e non corrisponde ad una seria volontà dell'attuale Esecutivo di rinunciare all'energia nucleare.

Published in Politica

Tragica la situazione nella centrale dove il sarcofago deve essere ricoperto da un'altra opera faraonica per evitare un nuovo incidente. Legambiente continua ad aiutare le popolazioni colpite con il Progetto Rugiada: un aiuto concreto ai bambini di Chernobyl

Published in Società

Una sentenza della Corte Costituzionale ribadisce che se non c’è una vera abrogazione delle norme oggetto della consultazione, il referendum si deve svolgere lo stesso

Published in Primo piano

ROMA - Un decreto legge sull'acqua per stabilire «le regole del gioco» attraverso l'istituzione di un'Autorità. Ad annunciarlo il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Stefano Saglia. Il provvedimento arriva a 50 giorni dal referendum del 12 e 13 giugno. E per la consultazione popolare si prospetta il pericolo di un nuovo rischio stop dopo quello sul nucleare, con la decisione del Governo di fermare il piano di rilancio dell'energia dell'atomo.

Published in Primo piano

ROMA – Silvio Berlusconi e i suoi gerarchi amano tanto il consenso popolare ed è proprio su questo che basano ogni loro dichiarazione pubblica. Eppure temono, anzi hanno il terrore dei referendum e stanno facendo di tutto per evitarli. Dopo quello sul nucleare, ora tocca all’acqua. Quasi due milioni di cittadini hanno firmato la richiesta di referendum e ciò fa temere che essi possano raggiungere il quorum del 50,1%. Questo mette in fuga il governo. A far paura è soprattutto quello sul “legittimo impedimento” che, una volta impediti i quesiti sul nucleare e sull’acqua, ben difficilmente raggiungerebbe il quorum richiesto dalla Costituzione.

Published in Primo piano

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077