POLITICA
Giovedì, 26 Gennaio 2017 11:29

Italicum. Ecco come si voterebbe oggi

 

ROMA - La Corte costituzionale ha bocciato alcuni punti dell'Italicum: se si votasse oggi, sulla base della legge uscita dalla Consulta, ci sarebbero due sistemi elettorali, uno per la Camera e uno per il Senato. Li abbiamo messi a confronto nell'infografica.


Ecco il testo integrale della decisione della Consulta: "Oggi, 25 gennaio 2017, la Corte costituzionale si e' pronunciata sulle questioni di legittimita' costituzionale della legge elettorale n. 52 del 2015 (c.d. Italicum), sollevate da cinque diversi Tribunali ordinari. La Corte ha respinto le eccezioni di inammissibilita' proposte dall'Avvocatura generale dello Stato. Ha inoltre ritenuto inammissibile la richiesta delle parti di sollevare di fronte a se stessa la questione sulla costituzionalita' del procedimento di formazione della legge elettorale, ed e' quindi passata all'esame delle singole questioni sollevate dai giudici. Nel merito, ha rigettato la questione di costituzionalita' relativa alla previsione del premio di maggioranza al primo turno, sollevata dal Tribunale di Genova, e ha invece accolto le questioni, sollevate dai Tribunali di Torino, Perugia, Trieste e Genova, relative al turno di ballottaggio, dichiarando l'illegittimita' costituzionale delle disposizioni che lo prevedono. Ha inoltre accolto la questione, sollevata dagli stessi Tribunali, relativa alla disposizione che consentiva al capolista eletto in piu' collegi di scegliere a sua discrezione il proprio collegio d'elezione. A seguito di questa dichiarazione di incostituzionalita', sopravvive comunque, allo stato, il criterio residuale del sorteggio previsto dall'ultimo periodo, non censurato nelle ordinanze di rimessione, dell'art. 85 del d.p.r n. 361 del 1957. Ha dichiarato inammissibili o  non fondate tutte le altre questioni. All'esito della sentenza, la legge elettorale e' suscettibile di immediata applicazione".

2017012501942902500.JPG

Published in Politica

ROMA - Via libera della Camera alla sola mozione di maggioranza.

Published in Primo piano
Lunedì, 18 Gennaio 2016 15:55

Da Forza Italia a Forza Italicum

ROMA - Per comprendere fino in fondo cosa sta accadendo nel mondo renziano e, di conseguenza, nel quadro politico nazionale, è necessario leggere l’analisi di uno dei suoi più convinti cantori: il direttore de “Il Foglio”, Claudio Cerasa. Scrive Cerasa: “Alla fine si torna sempre lì, al Partito della Nazione, alla convergenza repubblicana, al Patto del Nazareno, se vogliamo, che non c’è a livello istituzionale ma esiste ormai nella testa degli elettori, e che lo si voglia o no il tema sarà cruciale nel corso di tutto il 2016.

Published in Il punto

ROMA - Poco prima delle 18.00, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato l'Italicum, la nuova legge elettorale approvata in via definitiva dalla Camera due giorni fa. 

Published in Primo piano

ROMA - Il momento che stiamo vivendo nel nostro paese presenta, ogni giorno di più, inquietanti analogie con gli anni che portarono al fascismo. Se alle origini del ventennio vi fu la crisi economica del primo dopoguerra, che divenne particolarmente virulenta dopo il 1921, oggi vi è la crisi sistemica, che ha investito l'economia mondiale dal 2007, a cui non poco hanno contribuito le catastrofiche missioni in Afganistan e Iraq.

Published in Fatti & Opinioni

ROMA - "Impegno mantenuto". Cosìsulta Matteo Renzi  dopo il via libera definitivo dell'Italicum. Non nasconde la soddisfazione Maria Elena Boschi: "Missione compiuta". 

Published in Primo piano
Lunedì, 04 Maggio 2015 14:54

Italicum. Le opposioni salgono all'Aventino

ROMA -  Nel giorno in cui l'aula di Montecitorio si prepara a dare il via libera definitivo alla riforma elettorale, le opposizioni si organizzano e cercano di definire una strategia comune, ma le difficota' non mancano e alla fine Forza Italia chiedera' il voto segreto ma non partecipera' al voto, stessa linea da M5s e Fdi, mentre Sel sta valutando come esprimere al meglio la sua contrarieta' alla legge.

Published in Politica
Lunedì, 04 Maggio 2015 10:46

Italicum passa alla Camera. Ora è legge

ROMA - L’Italicum è legge. E’ passata infatti la nuova legge elettorale con 334 sì, 61 no e 4 astenuti. Il ministro Maria Elena  Boschi ha subito commentato:  'Missione compiuta'.  Angelino Alfano: 'Una buona legge'. Pierlugi Bersani: 'Dissenso abbastanza ampio'.  Luigi Di Maio: 'Italiani presi in giro' 'Impegno mantenuto', ha tweettato Matteo Renzi. Ma ora è già guerra sui numeri.

Published in Primo piano
Sabato, 02 Maggio 2015 18:38

Italicum, e se fosse incostituzionale?

ROMA - Nei giorni scorsi, la Corte Costituzionale, con la sentenza 70/2015, ha annullato la norma (parte della legge ”Salva Italia”, la misura del governo Monti che avrebbe dovuto risolvere la crisi nel Bel Paese) l'articolo 24, legge Fornero, del decreto legge 201/2011, che impediva le rivalutazioni per le pensioni tre volte superiori al minimo Inps "in considerazione della contingente situazione finanziaria". Secondo la Corte "la norma censurata è, pertanto, costituzionalmente illegittima nei termini esposti". Essendo “illegittima”, i beneficiari di quelle somme potranno chiedere il rimborso, più ovviamente gli interessi e i danni: un “errore” che costerà all’Italia circa cinque miliardi di Euro.

Published in Il punto

LA SCHEDA DELL'ITALICUM

Il governo ottiene anche la terza fiducia con 342 voti favorevoli e 15 contrari.

Published in Primo piano
Pagina 1 di 7

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Dall'Austria un allarme da non sottovalutare

Chiunque conosca la biografia di Hitler sa che il futuro Führer non era tedesco bensì austriaco e sa anche che se c'erano due paesi in cui l'antisemitismo la faceva da...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208