Giovedì, 09 Marzo 2017 14:05

Il futuro è la casa stampata in 3D. Costa 9.500 euro, dura 175 anni

Scritto da

La grandissima novità arriva da Apis Cor, una startup russa-americana, che ha utilizzato una stampante in 3D gigante per stampare (in loco) una casa


Il bilocale realizzato con una stampante in 3D nella città russa di Stupino, a circa 80 chilometri da Mosca, ha una superficie calpestabile di circa 37 metri quadri. C’è anche una piccola stanza d’ingresso, un bagno, il soggiorno e la cucina compatta e perfettamente operativa. Gli ingegneri hanno dovuto disegnare dapprima tutte le componenti e i muratori, successivamente, installare le reti elettriche. Tuttavia, il grosso del lavoro lo ha fatto la stampante (mobile) alta 3,1 metri, larga 8,5 metri e che può ruotare di 360 gradi. Con una speciale miscela a base di cemento ha stampato i soffitti, i muri e i pavimenti. La spesa totale: poco più di 9.500 euro, nei quali sono inclusi anche i costi per porte e finestre. Secondo Apis Cor questa moderna abitazione può durare fino a 175 anni. Insomma il futuro è alle porte.  

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Storia: Cinquant’anni fa l’offensiva del Tet

Nel gennaio del 1968 con l’attacco comunista al sud gli Usa capirono che la guerra in Vietnam non poteva essere vinta. “Il Vietnam è ancora dentro di noi. Ha creato dei...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077