Giovedì, 18 Aprile 2013 08:37

Suicidio Italia. Il docufilm a Pescara. Conferenza e proiezione

Scritto da
Filippo Soldi, regista di Suicidio Italia e Lucilla del Rosario Filippo Soldi, regista di Suicidio Italia e Lucilla del Rosario

Venerdi 19 aprile si terrà una conferenza stampa sul docufilm Suicidio Italia – Storie di estrema dignità, presso la sala conferenze del Comune di Pescara.

Successivamente, il giorno 23 aprile, il docufilm verrà proiettato al Cinema Massimo di Pescara. Dopo la proiezione seguirà un dibattito sul tema che vedrà le testimonianze dirette di Tiziana Marrone, Lucilla del Rosario, Alessandro Tartaglia Polcini, ideatore e produttore del film  Samanta  Di Persio autrice dell'e-book “Imprenditori suicidi”.

Era il 2009 quando un gruppo di ex lavoratori Alitalia autoprodusse il docufilm Tutti giù per aria – l’aereo di carta sulla più grande “stangata patriottica”, ovvero la vertenza che portò al commissariamento, alla svendita della Compagnia di bandiera e alla nascita della nuova Alitalia/Cai.

Suicidio Italia – Storie di estrema dignità, per la regia di Filippo Soldi con Eugenia Costantini, riparte proprio da dove si concluse Tutti giù per aria. “Oggi a noi, domani a voi” gridavano profeticamente i dipendenti dell’ex Compagnia di bandiera. Oggi quel domani è arrivato. Per tutti.

Gli autori, Filippo Soldi, Maria Teresa Venditti e Andrea Cancellario, collaborando con alcuni ex lavoratori dell’Alitalia, oggi in mobilità, sono partiti da quell’esperienza, sentendo la necessità di aprire lo sguardo ad altre realtà lavorative del Paese.

Suicidio Italia è un viaggio dentro le ragioni della crisi e racconta come la corruzione, la debolezza e gli interessi delle classi dirigenti hanno condannato a morte un intero paese fino ai risvolti più drammatici. Numerose sono state le voci autorevoli chiamate in causa a raccontare la loro opinione. Da Gianni Dragoni, che ha cercato di farci comprendere il “mostro” che stiamo affrontando e l'irresponsabilità della classe dirigente italiana, a Paolo Barnard e Paola Musu con le loro posizioni estreme, passando per la lucidità e la chiarezza del pensiero di Dario Fo.

Il cantautore romano Luca Bussoletti, che ha firmato la colonna sonora di Tutti giù per aria, è insieme a Riccardo Corso, autore e interprete delle musiche di Suicidio Italia.

Suicidio Italia un nuovo documentario per tentare di capire. Per provare ad alzare la testa.

Il Docufilm ha di recente ricevuto una menzione speciale al Riff – Rome Indipendent Film Festival per la regia di Filippo Soldi e per la canzone originale “Ai posteri” di Luca Bussoletti.

 

Conferenza Stampa

Venerdi 19 Aprile ore 11.30

presso il Comune di Pescara,

2° piano sala conferenza dei Capigruppo

 

Proiezione del docufilm

Martedì  23 Aprile ore 20.30 

Cinema Teatro Massimo

via Caduta del Forte, 15 Pescara

Sottoscrizione: 5 euro

 

per informazioni contattare

Massimo Melizzi 393.4354209

Alessandro Ruzzi 331 6020722

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prevendite:  http://www.disaporeristorante.com/dove-siamo 

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077