ITALIA

I consumatori hanno bisogno di messaggi chiari e indiscutibili, supportate da solide basi scientifiche e da una comunicazione basata sulla correttezza e veridicità perché temi delicati come quello della salute non  possono essere affrontati con superficialità.  

Published in Società

ROMA - La polvere di latte e le cagliate straniere che hanno attraversato la frontiera per giungere in Italia ed essere trasformate in formaggi e mozzarelle “made in Italy” sono state gettate in terra dagli allevatori che denunciano la concorrenza sleale e il grave danno provocato all’immagine e alla qualità del prodotto realizzato con il latte italiano.

Published in Cronaca

ROMA - Sono migliaia gli allevatori che con trattori e mucche sono scesi in piazza ad un anno dalla fine delle quote latte per denunciare una crisi senza precedenti che sta provocando la strage delle stalle italiane.

Published in Cronaca

ROMA - La situazione è precipitata nelle stalle italiane ad un anno esatto dalla fine delle quote che coincide con la scadenza dei contratti che ha scatenato una nuova guerra del latte con migliaia di allevatori della Coldiretti che con trattori e mucche al seguito, lasciano le campagne per difendere il lavoro, gli animali, le stalle, i prati ed i pascoli custoditi da generazioni.

Published in Società

ROMA - Davanti alla sede dell’Antitrust a Roma gli allevatori della Coldiretti hanno rovesciato polvere di latte che è il simbolo del ricatto degli industriali che sottopagano il latte italiano al di sotto dei costi di produzione dopo aver tentato il colpo di mano per chiedere il via libera all’uso della polvere di latte nei formaggi e yogurt Made in Italy.

Published in Cronaca

ROMA - La guerra del latte si estende dalle industrie ai supermercati fino all’Antitrust dove si sono dati appuntamento gli allevatori della Coldiretti domani venerdì 13 novembre 2015, dalle ore 9,30 nella sede di Piazza Verdi 6/a - Roma dopo l’offerta insostenibile di un centesimo da parte degli industriali al tavolo al Ministero delle Politiche Agricole.

Published in Brevissime

ROMA - Dopo oltre 30 anni di applicazione il 31 marzo 2015 termina il regime delle quote latte con l’arrivo di nuove multe per l’Italia dove l’andamento del mercato è drogato da comportamenti scorretti che sottopagano il latte e il lavoro degli allevatori che sono costretti a scendere in piazza nella Capitale.

Published in Economia

Coldiretti: "La mancata separazione delle filiere favorisce le truffe"

Published in Società

ROMA - Dopo la contestazione nella giornata di ieri che ha portato al blocco del traffico della frontiera del Brennero, anche oggi la Coldiretti ha deciso di inscenare una protesta e lo ha fatto predisponendo un piccolo recinto coperto davanti la Camera e ponendovi dei maiali.

Published in Lavoro

 

I “benealtristi” italiani sono quelle persone che, per difendere il loro status quo, dicono sempre che “i problemi son ben altri”. È oramai uno stratagemma trito e ritrito, che qualsiasi persona intelligente e minimamente informata riesce a smascherare. Ma loro, i “ benealtristi” continuano, confidando nel potere seduttivo delle loro perorazioni.

Published in Fatti & Opinioni
Pagina 1 di 2

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

L’amaro frutto della Brexit

Nel mondo della finanza e delle grandi istituzioni bancarie cresce il turbinio di accuse incrociate contro chi sarebbe il primo responsabile di un’eventuale nuova crisi globale. Se fossero solo commenti...

Mario Lettieri  e Paolo Raimondi   - avatar Mario Lettieri e Paolo Raimondi

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208