ITALIA

Il clima sta mutando. La Terra si fa sempre più affollata. E con una popolazione globale che supererà i nove miliardi e mezzo di esseri umani entro il 2050, anche la nostra alimentazione è destinata a cambiare. Si parla spesso di cibi esotici come gli insetti, ma uno dei più promettenti alimenti del futuro è già diffusissimo sulle tavole degli italiani: l’Opuntia ficus-indica, o fico d’india.

Published in Il punto

Uno studio internazionale, al quale hanno partecipato l’Istituto per lo studio degli ecosistemi del Cnr e l’Università di Torino, dimostra che le dimensioni corporee degli animali invertebrati in futuro varieranno a causa del cambiamento climatico e dell’urbanizzazione. La scoperta, pubblicata su Nature, fornisce indicazioni per una pianificazione accurata delle aree verdi urbane che possa mitigare l’effetto del riscaldamento globale sulle comunità animali 

Published in Scienza & tecnologia
Mercoledì, 14 Marzo 2018 11:47

Clima. I paradisi naturali a rischio scomparsa

Se le emissioni di CO2 continueranno ad aumentare senza controllo, il mondo è destinato a perdere almeno la metà delle specie animali e vegetali oggi custodite nelle aree più ricche di biodiversità. A fine secolo potremmo assistere ad estinzioni locali in alcuni paradisi come l'Amazzonia, le isole Galapagos e il Mediterraneo.

Published in Società

Il parametro GWP rappresenta il potenziale contributo all’effetto serra di ogni singolo gas in atmosfera. In altre parole, il GWP è un indicatore della diversa capacità delle molecole gassose in atmosfera di riscaldare la terra, cioè della loro diversa capacità di incrementare l’effetto serra.

Published in Il punto
Mercoledì, 19 Luglio 2017 15:15

Clima: 2017, l'anno più caldo del pianeta

Il 2017 è il secondo anno piu’ caldo del pianeta con la temperatura sulla superficie della terra e degli oceani, addirittura superiore di 0,91 gradi rispetto alla media del ventesimo secolo.

Published in Cronaca
Giovedì, 06 Luglio 2017 10:56

Cambia il clima, aumentano gli incendi

Ricercatori dell’Igg-Cnr, in collaborazione con Università di Barcellona, di Lisbona e Università della California a Irvine dimostrano il nesso tra siccità e aumento delle superfici coinvolte dagli incendi boschivi e prevedono per i prossimi anni un incremento, soprattutto nelle zone a Nord dell’Europa mediterranea. I risultati sono pubblicati su Scientific Reports 

Published in Società

L’accelerazione del cambiamento climatico è più veloce della capacità di reazione dimostrata dagli stati. Una battuta d’arresto del processo avviato dalla Cop21 di Parigi avrebbe conseguenze irreparabili 

Published in Società

NEW YORK - Leonardo DiCaprio e John Legend si sono schierati contro il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump che ha deciso di abbandonare l'accordo di Parigi per combattere i cambiamenti climatici.

Published in Mondo

WASHINGTON - Una ribellione verde, nel segno del benessere del Pianeta e del futuro.

Published in Brevissime

BERLINO - "Abbiamo spiegato a Trump durante il G7 di Taormina che non è una cosa positiva se gli Stati Uniti abbandonano davvero lo scenario internazionale, né per il mondo né per gli Usa, perché altri occupano il vuoto che rimane". Così il presidente della Commissione europea Jean-Claude Junker, in riferimento all'annuncio dell'uscita degli Stati Uniti dagli accordi di Parigi sul Clima.

Published in Primo piano
Pagina 1 di 13

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Cultura

Opinioni

Donna: sinonimo di genio e creatività

Non solo Rita Levi di Montalcini o Frida Kahlo, scienziate di fama o celebri artiste:ci sono donne altrettanto geniali ma meno conosciute alle quali dobbiamo comunque  grazie, a cominciare da...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Terzo Congresso Nazionale ISCCA: "THE FUTURE FLOWS"

Il terzo Congresso Nazionale dell’ISCCA (Società Italiana per l’Analisi Citometrica Cellulare) sarà ospitato quest’anno a novembre nella splendida cornice romana, nel centralissimo quartiere Prati, a pochi passi dalla Città del...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077